Enna, alla chiesa di S.Tommaso si è festeggiata la Madonna della Consolazione

Un omaggio a un’opera d’arte e di devozione che compie 500 anni – il complesso marmoreo raffigurante al centro la Madonna della Consolazione – è stato organizzato nella chiesa di San Tommaso. Sabato 24, dopo la messa vespertina col vescovo Rosario Gisana, si è svolto un incontro introdotto dal parroco Filippo Marotta, tenuto dai relatori Rocco Lombardo e Federico Emma, rispettivamente presidente e segretario della “Dante Alighieri” di Enna, sulla storia e l’arte della preziosa ancona, opera del 1515 del carrarese Giuliano Mancino. Hanno apprezzato e appoggiato l’iniziativa il sindaco Maurizio Dipietro, l’architetto Salvatore Gueli soprintendente ai beni culturali e ambientali, il sacerdote Giuseppe Paci direttore dell’ufficio dei beni culturali ecclesiastici della diocesi di Piazza Armerina. Domenica alle 19,30 il “Coro lirico sinfonico Città di Enna” ha eseguito un concerto diretto da Luisa Pappalardo.

La Madonna della Consolazione, col suo Bambino in braccio, è al centro di un armonioso gruppo iconografico raffigurante i santi Tommaso Apostolo, Agata, Caterina d’Alessandria, Nicola di Bari. Sopra, tra i quattro evangelisti, l’Addolorata col Cristo sulle ginocchia, accanto l’Annunciazione e, più in alto, il Cristo risorto sormontato dal Padre benedicente. L’opera, nei particolari, è illustrata nel libro di don Filippo Marotta “Scritti sulla parrocchia di San Tommaso Apostolo di Enna”. Ammirata da Vittorio Sgarbi, è stata da quest’ultimo definita un vero capolavoro.

Anna Maria De Francisco

Visite: 442

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI