Emozioni senza precedenti per il concorso: “Le diverse abilità nella cucina di sala” – Maȋtre A.M.I.R.A. Junior dell’Istituto Alberghiero “Don Pino Puglisi” di Centuripe (EN) I ragazzi vincitori rappresenteranno la scuola in vari concorsi regionali e nazionali.

Emozioni senza precedenti per il concorso: “Le diverse abilità nella cucina di sala” – Maȋtre A.M.I.R.A. Junior dell’Istituto Alberghiero “Don Pino Puglisi” di Centuripe (EN)
I ragazzi vincitori rappresenteranno la scuola in vari concorsi regionali e nazionali.

Si è svolta Il 17 maggio dalle ore 9,00 alle ore 14,00 presso l’Istituto Alberghiero Don Pino Puglisi di Centuripe il concorso gastronomico “Le Diverse Abilità nella cucina di sala”, è stata una battaglia a colpi di fiamma si diceva, sotto l’occhio vigile di maȋtre esperti, a partire dal Presidente di Giuria il vice gran cancelliere Vito Guzzardi, e il responsabile della sezione A.M.I.R.A. centrale Giuseppe Pinzino. Affiancati dal gran maestro Salvatore Sturiale e il maȋtre sommelier Gerlando Lorenzano.
La manifestazione inserita tra le attività di presentazione del progetto Restart! cofinanziato da Fondazione Con il Sud e Fondazione Enel Cuore ONLUS nell’ambito del bando “Terre Colte”. Ospite d’onore della due giorni promossa da Cooperativa Etnos è stato Don Antonio Mazzi, ispiratore e fondatore della Fondazione Exodus e partner del progetto insieme alla Cooperativa Colli Erei ed all’Università di Catania.
Don Mazzi ha visitato l’Istituto centuripino, incontrando gli studenti, docenti e collaboratori, apprezzando il lavoro fatto in questo “cucuzzolo di montagna” – così ha detto con enfasi. Infine ha degustato le prelibatezze preparate dagli alunni, apprezzando particolarmente la spremuta di arance rosse di Centuripe preparata al momento.
L’organizzazione è stata affidata all’Istituto alberghiero “Don Pino Puglisi” con la regia dello staff di laboratorio di sala e bar, il prof. Antonio Sportaro, Giuseppe Femminile ed Alessandro Cocuzza, con la collaborazione dei docenti di cucina: Giuseppe e Nunzio Muratore, Giuseppe Rinallo e l’assistente tecnico Gianluca Puccio.
Importantissima la collaborazione con la funzione strumentale di sostegno dell’Istituto la prof.ssa Carmela Sirna e con la docente di accoglienza turistica prof.ssa Concetta Lanzarone, le quali insieme alle altre colleghe hanno curato ogni singolo dettaglio.
Alle prove hanno partecipato, come spettatori, anche alcuni allievi dell’Alberghiero “Don Pino Puglisi”, a conferma del valore didattico dell’iniziativa. Il personale di sala di un ristorante o di un ristorante d’albergo ha una grossa responsabilità nell’accogliere il cliente. E’ quasi un ambasciatore del territorio. Di cui deve conoscere tutto, a partire dai prodotti tipici che vengono utilizzati in cucina. La preparazione evidenziata dai ragazzi che hanno partecipato al concorso fa ben sperare per il futuro. Il nostro turismo ha bisogno di queste professionalità.
Emozionatissimi i ragazzi che hanno partecipato alla prova, qualcuno tremava addirittura, segno che la prova era molto sentita. Ma in generale se la sono cavata tutti bene.
La classifica finale testimonia della presenza di studenti speciali competenti e motivati. Eccola la classifica (i migliori parteciperanno al concorso nazionale di Siracusa ad ottobre prossimo).

CONCORSO: LE DIVERSE ABILITA’ NELLA CUCINA DI SALA:
EDIZIONE 2019

1° posto “miglior coreografia” – Lucio Linguanti/Daniel Morosanu
(ricetta: pere flambè al cioccolato e fragole)
1° posto “miglior abbinamento enogastronomico” – Irene D’amico/Luca Todaro
(ricetta: fragole all’anice con gelato fior di latte)
1° posto “premio eleganza” – Jessica Maita/Stacampiano Dario
(ricetta: crêpe al profumo d’arancia rossa di Centuripe I.G.P.
1° posto “miglior gusto” Alessia Gullotta/Michelle Gullotta
(ricetta: Ananas alla fiamma ai sapori di Sicilia)
1° posto “miglior ricetta” Aldo Militello/Michela Parasiliti
(ricetta: banane flambè con gelato cuor di latte)
Le commissioni giudicatrici tecniche sono state composte dalla delegazione regionale dei maître A.M.I.R.A. e da esperti del mondo del lavoro.

Il concorso si è concluso con un’emozione indescrivibile, quasi in un gioco di profumi e colori, una bellissima giornata come conferma il Dirigente Scolastico il prof. Serafino Lo Cascio che evidenzia un Istituto in continua ascesa, dove gli “studenti” sono il motore di questa realtà eccellente nel panorama dell’istruzione di qualità.

Visite: 1400

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI