Emergenza rifiuti: si va verso il fallimento di Ennaeuno…?

Una lenta agonia che dovrebbe portare al fallimento. Pare che sia questo il percorso iniziato per la società Ennaeuno. A sancirlo è stata l’assemblea dei sindaci convocata per stamattina dal rappresentante legale della società d’ambito in liquidazione Antonino Di Mauro. Non è stata presente la neo riconfermata commissario regionale sia di Ennaeuno che adesso anche della Srr Sonia Alfano il cui decreto di nomina sia stato pubblicato sul sito della Regione, ma assente alla riunione di oggi per motivi strettamente personali. Presenti i rappresentanti delle amministrazioni comunali di Enna, Calascibetta, Leonforte, Nissoria, Agira, Gagliano, Troina, Valguarnera, Aidone. Questi hanno preso atto che la società non è nelle condizioni di poter fare fronte al pagamento di una serie di pignoramenti avviati verso la società per un ammontare di circa 1 milione di euro, sanciti anche sa sentenze del Tar. Quindi essendo ormai nelle mani di un rappresentante prefettizio, se entro 91 giorni si si adempierà al pagamento, si avvieranno tutte le procedure previste per legge che portano al decretare il fallimento della società. E considerando che dal momento della notizia della sentenza del Tar sono passati già circa 30 giorni, significa se entro la fine di maggio non accadrà nulla, per il comparto dei rifiuti della provincia di Enna sarà il caos generale sia per quanto riguarda il servizio che per il personale in servizio che ad oggi una buona parte dei circa 350 dipendenti di Ennaeuno vanta quasi 9 mesi di stipendi arretrati. Una delegazione dei lavoratori per tutta la giornata odierna è stata in “presidio” alla Provincia dove si è svolta la riunione e lo scoramento mischiata la rabbia è stato lo stato d’animo appena appresa l’esito di questa. Alla luce di tutto ciò appare sempre più reale che gli scenari che si prospettano per il comparto dei rifiuti in provincia di Enna siano sempre più cupi.

Visite: 305

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI