Emergenza rifiuti nell’ennese; Cgil, Cisl, Uil e Fiadel; che vengano transitati tutti i lavoratori

Fp Cgil Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel dopo incontro regionale su SRR Enna Provincia: con Commissario Regionale e Presidente della SRR confermati gli impegni per il transito degli ultimi 80 lavoratori di provenienza dall’Ato Ennaeuno, adesso siano i 20 Sindaci soci proprietari della SRR a completare la ricollocazione di tutti i lavoratori aventi diritto.
L’incontro di ieri 29/08/2018 tra il Commissario Straordinario di nomina Regionale Ing. Nicola Russo, il Presidente della SRR Enna Provincia Dott. Armando Glorioso e le Organizzazioni Sindacali regionali e territoriali di Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel è servito a fare chiarezza sulla ricollocazione degli ultimi 80 lavoratori dell’Ato Ennaeuno non ancora transitati ai nuovi soggetti gestori di servizi nei 20 Comuni del territorio ennese.
Il presidente della SRR Glorioso ha comunicato che la società A&T gestore della discarica di Enna avvierà al lavoro, entro il 20 settembre, le altre 16 unità a completamento della dotazione organica societaria che complessivamente impegnerà 24 unità.
Ha, altresì, confermato che nella dotazione organica della SRR sono previste 9 unità ed attualmente in servizio ce ne sono solamente 3 a causa del mancato pagamento delle quote societarie e delle quote di compartecipazione alla gestione della SRR da parte dei Comuni soci.
A tal proposito i Segretari Regionali di Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel, Dionisio Giordano, Pietro Caleca e Luisa Milazzo unitamente ai Segretari Territoriali Mario Stagno della Fit Cisl e Giovanni La Valle della Fp Cgil hanno chiesto l’invio di Commissari ad Acta e l’avvio di procedure legali per il recupero delle somme dovute alla SRR per evitare il ripetersi delle situazioni che di fatto hanno prodotto il fallimento degli Ato, le contrapposizioni tra i Comuni soci dell’ambito e l’ambito stesso.
Resterebbero quindi 54 i lavoratori da ripartire nei singoli Comuni in forza del piano d’ambito della SRR approvato dai Comuni stessi e per i quali le OO.SS hanno invitato Commissario e Presidente a porre in essere nei confronti dei Comuni tutte le sollecitazioni funzionali al rispetto degli impegni assunti e della totale ricollocazione del personale di provenienza dall’Ato Ennaeuno. I sindacati concludono “le condizioni per una totale ricollocazione del personale ci sono, anche in considerazione dei pensionamenti di alcuni lavoratori, esortiamo pertanto le amministrazioni comunali a restituire dignità anche a queste 80 famiglie che da oltre 2 anni, seppur in servizio, non percepiscono alcuna retribuzione”.

Visite: 301

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI