Emergenza rifiuti; il Presidente della Srr Francesco Bivona fa il punto della situazione

Una struttura ormai quasi pronta poter subentrare dal prossimo giugno alle società d’ambito ormai in liquidazione. Lo assicura il sindaco di Regalbuto, presidente della Srr sui rifiuti che secondo la legge regionale del settore dovrà prendere il posto nella gestione dei rifiuti agli attuali Ato. Bivona conferma che dei documenti programmatici più importanti uno è già stato approvato vale a dire il Piano d’Ambito già trasmesso al Dipartimento regionale Acqua e Rifiuti mente l’altro la dotazione organica è in dirittura d’arrivo. Notizie quindi rassicuranti per i lavoratori oggi in forza a Ennaeuno e che dovranno poi transitare alla Srr. Alcuni giorni fa, il rappresentante legale di Ennaeuno Antonino Di Mauro ha avviato le procedure di mobilità per tutti i poco più di 400 dipendenti. In parole povere se entro giugno non transiteranno alla Srr, questi corrono il rischio reale del licenziamento. Ma per Bivona non dovrebbero esserci problemi e sulla dotazione organica afferma “Capisco le difficoltà degli uffici del Gruppo di Lavoro di Enna Euno per una materia così complessa, ma sono convinto che tutta la politica del territorio ha a cuore il futuro di tante famiglie, per le quali l’indirizzo chiaro del Cda è quello di non garantire la ricchezza ma la serenità futura di tante famiglie cercando le soluzioni meno indolore possibili. Procederemo alla redazione di una dotazione organica sulla base della indicazioni date dall’Assessorato con l’effettivo personale necessario al servizio, la cui previsione finale sarà passata al vaglio della Assemblea la quale sono certo troverà insieme ai sindacati le soluzioni per evitare qualunque tipo di macelleria sociale. La Srr ha anche costituito con il precedente Cda guidato dall’ex sindaco di Valguarnera Sebo Leanza la società di scopo per la gestione degli impianti pubblici in provincia di Enna e che al momento non ha ancora prodotto atti visto il mancato trasferimento alla SRR dell’Impianto di compostaggio di Dittaino di proprietà di Ato Enna Euno. “Ho convocato una riunione della Società di Scopo della SRR per la gestione degli impianti al fine di preparare tutti gli atti necessari alla gestione – continua Bivona – considerata l’ultima comunicazione del Presidente di Ennaeuno Antonino di Mauro che comunica la convocazione prossima per la firma dell’atto notarile per il trasferimento di proprietà dell’impianto.

Visite: 636

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI