Emergenza rifiuti, il 12 novembre giornata criciale per il futuro occupazionale dei lavoratori

Passaggio di tutto il personale con i requisiti dall’Ato in liquidazione alle nuove Srr ma con una revisione delle posizioni contrattuali. E per i lavoratori il giorno più lungo sarà quello del prossimo 12 novembre. Pare che sia questa la strada che si vole percorrere nel settore dei rifiuti e scaturita dall’assemblea dei soci, i sindaci di Ennaeuno tenutati nel pomeriggio di giovedì scorso. Un incontro quello convocato dal rappresentante legale della società d’ambito Antonino Di Mauro cui hanno partecipato la quasi totalità dei sindaci interessati più la Provincia che come unico punto all’ordine del giorno da affrontare aveva quello degli esuberi del personale. Nello specifico quelle legate alle vicende di Piazza Armerina e Leonforte dove nei primi dopo il passaggio del comune armerino all’Ato Caltanissetta 1 si è venuto a creare un esubero di 15 dipendenti 9 amministrativi e 6 operativi mentre nel secondo con l’ordinanza sindacale che ha affidato il servizio per sei mesi ad una società esterna 14 dipendenti tutti operativi dell’Ato Ennaeuno sono rimasti “appiedati”. Ma a quanto pare però tranne che per i 9 amministrativi legati alla vertenza Piazza Amerina per cui si dovrebbe aprire la procedura di mobilità ma su scala provinciale, per tutti gli altri il problema si risolverà con il passaggio del personale dall’Ato alla Srr che a quanto pare sarà costituita entro la fine del mese. Dopodichè da questo grande contenitore del personale che si verrà a creare, le società che andranno a gestire il servizio dovranno attingere il personale che sarà loro necessario. Ma per i sindaci però pare che il problema dell’eccessivo costo del servizio sia sempre lo stesso quello relativo a parte del personale ed a loro dire di alcuni privilegi che questi godono, e le sperequazioni che ci sono tra il numero di lavoratori operativi ed amministrativi. E tutta questa spigolosa partita sarà affrontata in un incontro che una delegazione di sindaci avrà con le parti sociali il prossimo 12 novembre. Quella giornata sarà di fatto una sorta di termometro della situazione per capire come affrontare la vertenza personale. Ma le nubi sul cielo che sovrasta il settore rifiuti si fanno sempre più minacciose. Infatti pare che dalla Corte dei conti sia arrivata una relazione che contesta l’operato del Cda di Ennaeuno in carica nel 2008 che sempre in tema di personale avrebbe operato in modo poco ortodosso.

Visite: 493

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI