Emergenza rifiuti; 6 operatori del CCR di contrada Venova a Enna iniziano lo sciopero della fame

Un paio di stipendi arretrati verranno pagati solamente ad un parte del personale e così anche i 6 operatori del centro comunale di raccolta differenziata di contrada Venova iniziano lo sciopero della fame. Infatti da ieri mattina i sei operatori hanno iniziato l’estrema protesta come avevano fatto per 3 giorni alcuni loro colleghi della sede amministrativa di corso Sicilia ma che hanno interrotto nel tardo pomeriggio di venerdì dopo aver avuto alcune rassicurazioni dai vertici di Ennaeuno. Ma queste garanzie però non valgono per tutti. “Siamo tutti dipendenti della stessa società – diceva ieri mattina un operatore che ha iniziato lo sciopero della fame – ed invece a noi ci trattano in modo diverso. Non ci fermeremo sino a quando non ci pagheranno gli stipendi arretrati”.

Visite: 538

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI