Emergenza Occupazione; tensione sempre più alta

Nella “borsa” della tensione sociale che sul piano occupazionale si vive in questo momento nell’ennese c’è chi scende e c’è chi sale. Scendono nella tarda mattinata di ieri dalla torre i 20 dipendenti del Parco Minerario Floristella, dopo aver avuto la certezza della nomina da parte dell’assessore regionale Purpura del commissario straordinario dell’ente e che dovrebbe sbloccare la vicenda degli stipendi arretrati. E’ salito invece nelle prime ore della mattinata pericolosamente su un cornicione del palazzo dove si trova la sede della società in Corso Sicilia un dipendente di Ennaeuno, Giuseppe Pauledda seguito per solidarietà da un suo collega Tino Pregadio. Si sono vissuti così momenti di altissima tensione con i due dipendenti ad oltre 20 metri di altezza che protestavano ancora una volta per i 4 stipendi arretrati e per il non rispetto degli impegni presi con i dipendenti da parte sia del commissario straordinario Eugenio Amato che del rappresentante legale della società Antonino Di Mauro. Alla fine dopo l’intervento sia dei Vigili del Fuoco che della Polizia, i due dipendenti con l’assicurazione da parte del presidente della Srr il sindaco di Regalbuto Francesco Bivona di far pagare qualcosa ai lavoratori in arretrato di 4 mesi, sono stati convinti a scendere. Ma la tensione tra i colleghi è rimasta alta tanto che sono rimasti per strada in corso Sicilia per protesta. “Ormai la situazione è diventata insostenibile – commentavano – e le azioni eclatanti stanno diventando sempre più pericolose. Mi auguro che qualcuno capisca a che punto siamo arrivati”. “Anche se non è mia competenza non potevo però da un punto di vita umano starmene da parte avendo saputo di quanto stava accadendo stamattina (ieri mattina ndr) – ha commentato Francesco Bivona – ho inviato un sms a tutti i miei colleghi sindaci affinchè ognuno in questo momento molto difficile faccia la propria parte”. Verso la fine della protesta estrema ma rimangono però lo stesso in allerta i 20 dipendenti del Parco Minerario Floristella. Nella tarda mattinata di ieri come era già stato preannunciato giovedì scorso l’assessore regionale ai Beni Culturali dopo aver saputo della pericolosa protesta dei lavoratori, ha provveduto immediatamente a nominare un commissario straordinario appunto Daniela Leonelli ridando così una figura giuridica all’ente che così potrà operare anche per effettuare i pagamenti degli stipendi arretrati dei dipendenti. Ma questi però sino a quando materialmente non si vedranno i soldi in tasca rimarranno in stato di agitazione.

Visite: 677

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI