Emergenza incendi nell’ennese; in aiuto arriva l’esercito..?

Per cercare di arginare il vastissimo incendio che da tre giorni sta devastando una parte della zona Sud della Provincia interverrà anche l’esercito. Più che una indiscrezione è quasi una certezza che arriva direttamente dall’unità di crisi insediata in Prefettura. Quindi a supporto di tutte le forze e mezzi già in campo da diverse istituzioni, dovrebbero arrivare uomini e mezzi anche militari. Ci si augura che questi possano essere utili non solo per il momento emergenziale ma anche per presidiare il territorio alla ricerca dei terroristi che in queste settimane di caldo torrido stanno continuando a sfregiare il territorio. L’appello a chiedere l’intervento dell’esercito era stato lanciato ieri anche dal presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Enna Fabio Montesano. E ad un intervento più incisivo da parte della Regione era stato chiesto anche dal Presidente provinciale di Unimpresa Totò Puglisi. Caro Presidente (Crocetta ndr) sta’ bruciando P.Armerina e le forze in campo non sono sufficienti ad arginare il fuoco. Serve un tuo intervento per riuscire a dare fine a questo disastro. Grazie Toto’ Puglisi presidente unimpresa Enna
Sono vicino alle popolazioni di Piazza Armerina, Aidone e Valguarnera – commenta il deputato regionale del Pd Mario Alloro – che in questi giorni si trovano al centro di un vile attacco per mano di delinquenti e piromani che stanno devastando il territorio, il nostro patrimonio boschivo e zootecnico mettendo a rischio persino la vita degli abitanti.
Sostegno ai Sindaci ed al CCS (centro coordinamento soccorso) per il lavoro che in maniera instancabile stanno portando avanti in queste ore drammatiche”.
Intanto dalla Prefettura è stato diramato questo comunicato stampa ufficiale

Proseguono le attività del Centro Coordinamento Soccorsi (CCS) attivato presso la Prefettura di Enna venerdì scorso al fine di assicurare il coordinamento dell’attività antincendio e di soccorso conseguenti ai numerosi fronti di fuoco che stanno interessando più parti del territorio di questa provincia.
Al momento costituiscono il predetto Centro: Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Corpo Forestale Regionale, Protezione Civile Regionale e provinciale, ASP, ANAS rappresentanti dei Comuni di Aidone, Enna, Piazza Armerina e Valguarnera.
In particolare gli incendi, innescati in agro del Comune di Piazza Armerina, sebbene costantemente affrontati dalle squadre dagli operatori, si sono progressivamente estesi ai territori dei Comuni limitrofi di Enna, Aidone e Valguarnera.
La vastità e la particolarità delle aree interessate, in gran parte boscate, ha richiesto – anche durante le ore notturne- e continua a richiedere il continuo e massiccio intervento delle forze di terra dei Vigili del Fuoco, del Corpo Forestale Regionale e della Protezione civile regionale, integrate, ulteriormente, con squadre provenienti da altre province e da un’autobotte dell’Esercito.
Per il terzo giorno consecutivo si è reso nuovamente necessario richiedere il prezioso contributo, dalle prime ore del mattino, di mezzi aerei a supporto delle squadre a terra.
Data la presenza di ulteriori inneschi è stata, altresì, disposta l’interdizione al transito delle S.S.117 bis e la SP 98 “Turistica”
Massimo impegno è, infine, assicurato dalle Forze dell’Ordine, nell’attività di controllo e di supporto ed assistenza alla Popolazione, in concorso con le rispettive Polizie locali.

Visite: 812

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI