Emergenza Abitativa Sunia Cgil Enna su sfratti

Dichiarazione stampa di Giovanna D’Alia Segretario Generale del Sunia di Enna
La settimana scorsa sono stati pubblicati, da parte del Ministero dell’Interno i dati relativi
agli sfratti emessi ed eseguiti nel 2017, che sostanzialmente riconfermano tra le cause prevalenti, la morosità.
Si parla di 8.187 richieste di esecuzione presentate all’ufficiale Giudiziario e di 1771 di sfratti eseguiti in Sicilia, numeri rilevanti pur essendoci il dato di Catania inconpleto.
Confrontando i dati rilevati nel 2016 con quelli del 2017 si registra un aumento degli sfratti per morosità su tutto il territorio siciliano , segno questo di una totale assenza da parte della regione di politiche atte ad affrontare il disagio abitativo.
Nella provincia di Enna, assistiamo ad una leggera diminuzione degli sfratti per morosità ma l’aumento di quelli eseguiti con l’intervento dell’Ufficiale Giudiziario.
Si conferma la necessità di affrontare il problema del disagio abitativo in maniera strutturale e non emergenziale come è stato fatto finora, si ritorni a mettere al centro delle politiche sociali, il bisogno ineludibile alla casa per le categorie meno abbienti.
Le soluzioni possono essere molteplici, quante case sfitte ci sono nei nostri centri urbani? Quanti immobili pubblici vuoti che potrebbero essere riconvertiti? Quanti beni confiscati alle mafie? Occorrono strategie e regie comuni che mettano insieme tutti i pezzi del puzzle, non abbiamo bisogno di grandi opere ma di un minimo sforzo per dare risposte ai più bisognosi e nel contempo rivalutare i nostri bellissimi centri storici.

Visite: 227

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI