Elezioni Rsu, la Cisl si piazza al primo posto in provincia

Con circa il 30 per cento dei consensi dei poco più dei 6300 votanti sui circa 8 mila eventi diritto, la Cisl si piazza al primo posto alle elezioni delle Rsu che hanno interessato la scorsa settimana i settori della sanità, scuola, autonomie locali uffici dello stato e parastato. Al secondo posto con quasi il 29 per cento la Uil ed al terzo con il 27 per cento la Cgil. Un risultato che come evidenziano il segretario generale territoriale della Cisl Tommaso Guarino, il provinciale della Uil Autonomie locali e della Cgil Funzione Pubblica Giuseppe Adamo e Giovanni La Valle rispetto alle ultime consultazioni di 3 anni fa i lavoratori abbiano polarizzato il loro voto verso i sindacati confederali. Infatti complessivamente in tutti i settori, circa l’85 per cento dei voti è andato a Cgil Cisl e Uil. Solo nella sanità e nella scuola gli autonomi hanno avuto un minimo visibilità. Nel computo dei seggi conquistati la Cisl tra enti locali, sanità, stato e parastato, conquista 60 seggi, 56 la Cgil e 46 la Uil. Se a questi si sommano anche quelli della scuola la Cisl complessivamente arriva a 89, la Cgil 86 e la Uil, 84. Andando ad analizzare i vari comparti, la Cisl aumenta di 9 seggi negli enti locali dove 3 anni fa ne aveva 39, ne conquista 5 nella sanità dove 3 anni fa era assente e 7 negli uffici statali e parastatali. Da 54 a 56 seggi passa la Cgil, tra enti locali, stato parastato e sanità anche se però quest’ultimo settore arretra da 6 a 4 mentre invece passa da 37 a 41 negli enti locali. Una importante performance in particolare nel settore della sanità la ottiene la Uil che passa da 2 a 6 seggi divenendo il primo sindacato del settore. Nel comparto sanità i sindacati autonomi conquistano 4 seggi rispettivamente con Fials e Nursind e 1 con l’Ugl. Sempre la Uil fa segnare una lieve crescita negli enti locali dove passa da 32 a 34 seggi mentre 6 sono quelli complessivi conquistati negli uffici dello stato e parastato. Anche nella scuola la Cisl è il sindacato che aumenta in percentuale in modo maggiore con un incremento di poco più del 3 per cento con una percentuale complessiva del 23,40 conquistando 29 seggi e portandosi a ridosso della Cgil che si ferma al 23,60 ed arretrando di quasi 5 punti portando a casa 30 seggi. Al primo posto rimane la Uil che anche se perde un punto in percentuale rispetto a 3 anni fa arriva al 29,83 per cento conquista 38 seggi. Ai sindacati autonomi di Snals e Gilda rispettivamente 9 e 10 seggi.

Visite: 660

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI