Elezioni regionali Sicilia: UDC On. Terrana “Condividiamo le proposte del Forum della Famiglie siciliane”

Sicilia: UDC On. Terrana “Condividiamo le proposte del Forum della Famiglie siciliane”

Sicilia – “Per noi la famiglia e’ sempre stata al centro della società e della nostra politica, per questo deve essere sostenuta e tutelata, garantendone la tutela e i relativi servizi sociali.” Lo rende noto il responsabile nazionale Enti Locali dell’ UDC On. Decio Terrana. L’ UDC guidato dal segretario Lorenzo Cesa e dal presidente Sen. Antonio De Poli, nei diversi incontri politici in Sicilia hanno sostenuto con fermezza una politica a sostegno della famiglie e delle classi sociali di deboli, un’ azione politica che deve caratterizzare il prossimo governo regionale guidato dall’ On. Nello Musumeci.

“Condividiamo – ha detto l’ On. Decio Terrana – il recente manifesto proposto dal Forum della Famiglie contenente le 12 proposte concrete a favore di una politica familiare in occasione delle prossime elezioni regionali, cercheremo come gruppo parlamentare – continua l’ On. Terrana – nell’ ambito del dibattito politico di portare avanti con determinazione nel prossimo governo regionale le proposte del forum, consapevoli che sono suggerimenti di notevole interesse per lo sviluppo integrale e la tutela delle famiglie siciliane”

La nostra Isola, evidenziano i rappresentanti del Forum, si trova ad affrontare in grande ritardo, ancor più che nel resto d’Italia, gli ormai tristemente noti problemi dell’odiosa discriminazione fiscale (tributaria e tariffaria) delle famiglie monoreddito e/o numerose, dell’inarrestabile crollo delle nascite e delle adozioni e del drammatico aumento della povertà dei nuclei familiari per il fatto di mettere al mondo un figlio in più.
Com’era ovvio, il progressivo impoverimento del tessuto sociale sta determinando l’esodo dei nostri giovani all’estero.
Il Forum delle Associazioni Familiari della Sicilia, associazione di secondo livello (cui aderiscono 135 associazioni sul territorio isolano), facente parte del network nazionale www.forumfamiglie.org, suggerisce, fin d’ora, al prossimo Governo regionale di attuare – con sollecita determinazione – le seguenti concrete proposte di politica familiare.

– V.I.F. – VALUTAZIONE DI IMPATTO FAMILIARE
(strumento per indirizzare le politiche tributarie e tariffarie in rapporto a numerosità condizione economica del nucleo, mediante:
a) analisi incidenza provvedimenti regionali su genitorialità e natalità anche a fini programmatici;
b) verifica periodica dei risultati, di concerto con l’Osservatorio permanente sulle famiglie, già esistente, ma inerte da tempo)

– DIPARTIMENTO ASSESSORIALE PER LA FAMIGLIA E LA NATALITA’
(distinto da quello del lavoro e delle politiche sociali)

– ISEE
(migliorarlo, ai sensi degli artt.53-30-31 Cost. e della L.R. n.50/2012, tramite l’applicazione di una scala di equivalenza con coefficienti non decrescenti in relazione al numero di figli a carico)

-ADDIZIONALE REGIONALE IRPEF
(ai sensi degli artt.53-30-31 Cost. e della L.R. n.50/2012, per l’addizionale, introdurre anche in Sicilia meccanismi di progressività e che tengano conto dei carichi familiari)

-TICKET SANITARIO
(migliorare il sistema nazionale di esenzione per reddito, introducendo esenzioni adeguate in relazione alla numerosità del nucleo e con particolare protezione degli infanti)

-BOLLO AUTO
(contributo per auto a 6 posti di cilindrata non superiore a 2.2, intestata a genitore con almeno 4 figli conviventi)

-TARIFFE REGIONALI
(eliminazione delle discriminazioni dei nuclei con figli, in attuazione degli artt.53-30-31 Cost. e della L.R. n.50/2012, quanto alla fruizione di musei, parchi, trasporti, etc., eventualmente tramite l’applicazione di una scala di equivalenza con coefficienti non decrescenti in relazione al numero di figli a carico)

-FAMILY AUDIT
(forma di audit per conciliazione tra lavoro e famiglia e per welfare aziendale family friendly. la regione chiederà la certificazione di qualità in questione, relativa al sistema di conciliazione lavoro-famiglia applicato ai propri dipendenti e, per le imprese certificate family audit, introdurrà fattori premianti ai fini dell’accesso a contributi regionali o partecipazione a bandi, gare e appalti pubblici)

-TAGESMUTTER – MADRI DI GIORNO
(attuazione e promozione nei comuni siciliani, anche per sopperire alla mancanza di asili nido)

-BANCA DEL TEMPO
(promozione di associazioni e reti di cooperazione di welfare leggero in tutti i comuni della Sicilia)

-ADOZIONI MINORI STRANIERI
(anticipazione regionale del rimborso dei costi affrontati e contributo integrativo per assicurare l’assoluta gratuità dell’adozione internazionale da parte di nuclei residenti in Sicilia, rimovendo così l’attuale discriminazione della genitorialità adottiva rispetto a chi ricorre – gratis o col solo ticket -alla fecondazione eterologa)

-FINANZIAMENTO DELLE CO-MANAGER
(per consentire alle donne in gravidanza con partita Iva di poter fruire, fino al raggiungimento dell’età di 6 anni del figlio, di collaborazioni di un’altra donna di età inferiore a 30 anni, pagata attingendo ad un fondo regionale)

Visite: 418

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI