Edilizia, arrivano 500 cantieri per lo Sport

500 Cantieri per lo sport è il progetto del Governo e dell’Istituto per Credito Sportivo per incentivare gli interventi di manutenzione, ristrutturazione o costruzione ex- novo di impianti sportivi di base. Mutui a tasso zero, per un totale di 75 milioni di euro destinati a :

  • 500 impianti sportivi di base pubblici e privati

Un progetto nato da:

  • Presidenza del Consiglio dei Ministri

Istituto per il Credito Sportivo

  • Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI)
  • Unione delle Provincie d’Italia (UPI)

L’importo massimo per ogni intervento è di 150 milaeuro erogato come mutuo di durata massima di 15 anni da contrarre con l’Istituto per il Credito Sportivo.

Gi enti locali proprietari delle strutture sportive potranno:

  • Attuare interventi relativi a spazi sportivi ed impianti sportivi esistenti: come ristrutturazioni, ammodernamento, ampliamento, completamento, riconversione, adeguamento tecnologico, manutenzione straordinaria, bonifica dell’amianto, adeguamento delle normative di sicurezza e sull’abbattimento delle barriere architettoniche, e realizzazione di nuovi impianti;

Per intervenire in modo capillare e uniforme sul territorio italiano si è identificato un numero di interventi per ogni regione sulla base della popolazione in età scolare con un incremento del 10% per le regioni del Sud che presentano deficit di infrastrutture sportive. Per la Sicilia sono previsti 33 interventi.

Da giorno 11 al 15 Luglio 2015 sarà possibile trasmettere i progetti rivolti agli altri 500 interventi per impianti sportivi di base destinatari di ulteriori 75 milioni di euro di mutui a tasso zero.

La possibilità di accedere ai mutui è rivolta agli enti locali e ai soggetti privati (Società ed associazioni Sportive, parrocchie ed enti morali, ecc..) che vogliono ristrutturare o costruire spazi ed impianti sportivi di base.

La presente iniziativa è a sportello, ossia le domande di contributo vengono prese in considerazione rispettando l’ordine di ricezione della domanda di contributo mediante invio di PEC all’indirizzo impiantisportividibase@legalmail.it

Ritengo che questo bando, in un periodo di crisi economica che sta attraversando il nostro Paese, compreso tutte le problematiche che hanno le strutture sportive esistenti nella nostra Provincia, alcune in stato di abbandono, altri non agibili, l’iniziativa del Governo sull’impiantistica sportiva è una buona possibilità per gli Enti Locali, le Società Sportive, compreso le Parrocchie, o enti Religiosi di mettere a norma gli impianti sportivi esistenti, o di realizzare impianti sportivi di base nuovi dice l’Ing. Vicari Paolo, nella qualità di consulente per l’impiantistica sportiva del Comitato Provinciale C.O.N.I. di Enna, mi auguro che tanti Comuni della Provincia partecipano al bando, infatti per presentare la domanda è sufficiente l’elaborazione di un Progetto preliminare, e la compilazione di due allegati.

I Comuni posso contrarre il Mutuo senza tener conto del Patto di Stabilità, gli Uffici del C.O.N.I di Enna sono a disposizione per chiarimenti o informazioni.

Visite: 625

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI