Eccellenze locali: L’arancino dell’ennese Rosario Umbriaco vola alla fiera Bit Milano 2018

L’arancino di Umbriaco vola alla fiera Bit Milano 2018
Quando il simbolo gastronomico per eccellenza della Sicilia diventa traino per il turismo.

Sarà l’ ennese Rosario Umbriaco insieme ai suoi prelibati arancini a rappresentare la Sicilia al Bit Milano 2018 nell’area dedicata al Food.
La più importante fiera dedicata al turismo italiano e internazionale, aprirà i cancelli dall’ 11 al 13 febbraio a Fiera Milano City. Anche quest’anno si conferma il trend dell’offerta turistica legata alla scoperta dei prodotti tipici e al settore eno-gastronomico, tendenza in crescita e tra le principali motivazioni che spingono il turista a visitare l’Italia e le isole.
A rappresentare la Sicilia gastronomica sarà l’ “Ambasciatore della gastronomia ennese nel mondo” Rosario Umbriaco , invitato dal Presidente Sicilia “Slow-Food” Rosario Gugliotta . Tutto il gusto e l’eccellenza siciliana saranno celebrati attraverso il più iconico dei prodotti alimentari: sua maestà, l’arancino!
Lo chef Umbriaco per l’occasione presenterà due arancini con ingredienti “100% Siciliani”; quello tradizionale con carne e quello con Piacentinu ennese brevettato nel 2013 dal giovane chef e legato al suo territorio di provenienza.
Due gustose declinazioni con prodotti d’eccellenza dell’isola a partire dal riso di Leonforte, lo zafferano e il Piacentinu ennese, la ricotta e la menta selvatica ennese per l’arancino a doppio strato di riso; la cipolla di Giarratana e la carota di Ispica entrambe presidi “Slow-Food”, l’estratto di pomodoro di San Cataldo (Cl), il vino dell’Etna, il sale di Trapani, la carne bovina siciliana allevata al pascolo e tagliata al coltello invece per il ripieno dell’arancino alla carne, entrambi gli arancini vengono passati in mix di farine siciliane Perciasacchi , Maiorca e Russello e fritti in olio extravergine d’oliva di Chiaramonte Gulfi.
“È una scelta emblematica quella dell’arancino di Umbriaco” spiega il Presidente Slow-Food Sicilia Rosario Gugliotta, “il cibo simbolo della sicilianità nel mondo, realizzato interamente con le eccellenze dell’isola diventa il modo per valorizzare il territorio attraverso la sua qualità”.
“Un vero onore per me” , continua Rosario Umbriaco, “essere chiamato a rappresentare la Sicilia in un contesto importante come quello del Bit Milano 2018. Spero che sempre più turisti possano giungere in Sicilia per scoprire le nostre bellezze e la cultura, anche gastronomica e se l’arancino diventa lo strumento per raccontare un territorio non posso che andarne fiero, vuol dire che l’insegnamento tramandato da papà di lavorare con prodotti di qualità e del territorio e la scelta di continuare la lavorazione artigianale è la giusta direzione.”

Visite: 1403

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI