E’ di Francesca Maccani il “coup de foudre” di settembre che va ad arricchire la collezione di raccoonti della collana editoriale della Aulino editore.

E’ di Francesca Maccani il “coup de foudre” di settembre che va ad arricchire la collezione di raccoonti della collana editoriale della Aulino editore.

La collana editoriale “coup de foudre” della “Aulino editore” si
arricchisce di un nuovo racconto, il nono. “Il buio a Palermo” di Francesca Maccani è il titolo della prossima plaquette.
“Coup de foudre” propone accanto a scrittori e saggisti di riconosciuta
fama, anche nuovi autori, soprattutto siciliani, invitati a cimentarsi nella
difficile scrittura di racconti brevi.
E sono proprio di autori siciliani gli ultimi due racconti: Jim Tatano (agosto) e Francesca Maccani (settembre)
“Il buio a Palermo” è il racconto di una giornata che si conclude, una donna bloccata nel traffico palermitano che dall’abitacolo della sua auto si confronta con le angosce, le fatiche e i piccoli dolori di una vita che sa essere asfittica come un ingorgo sul lungomare di Palermo.
La collana, diretta dallo scrittore Accursio Soldano prevede la pubblicazione di plaquette con copertina cartonata che riprende in maniera originale opere di Mondrian.
Le copie stampate sono 40 e anche in caso di esaurimento non è prevista
nessuna ristampa.

Francesca Maccani, trentina di origine, vive a Palermo dal 2010. Docente di lettere nella scuola secondaria, ha insegnato sia in Trentino che in Sicilia. Nel 2007 Ha pubblicato un libro di poesie, Fili d’erba. Nel 2017 il saggio La cattiva scuola (Tlon editore). Gestisce il blog “leggoveloce”. Nel 2018 ha vinto il premio “Donna del Mediterraneo” nella categoria scrittura.

Visite: 268

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI