Distretto Turistico Dea di Morgantina; Un portale Web a portata di tutti

Il nuovo portale web del Distretto Turistico Dea di Morgantina distrettodeadimorgantina.it (per la promozione dei comuni di Aidone, Centuripe, Enna, Leonforte e Piazza Armerina, situati in provincia di Enna, e il comune di Caltagirone in provincia di Catania) doveva essere messo online in ottobre ma grazie all’efficiente lavoro d’equipe della società Datanet srl di Catania (che ha progettato e realizzato la piattaforma), si può accedere al sito già da settimane – intanto in italiano; è suddiviso in 4 aree tematiche, stagione per stagione, e ha una ricca photo gallery che fa vivere l’atmosfera degli scenari proposti, “entrando” nei luoghi e familiarizzando con i soggetti cliccati.

Un progetto che Sicilia Convention Bureau, realtà siciliana, partecipata da Unicredit, la cui mission è la promozione della destinazione Sicilia in Italia e all’estero per l’attrazione di flussi turistici, ha supportato con grande entusiasmo.

Il cuore della Sicilia – dichiara Daniela Marino, direttore operativo Sicilia Convention Bureauha un potenziale turistico forte, ma ancora inespresso. Crediamo molto nel valore turistico di questo territorio. Prova ne è il lancio del nostro roadshow ‘Sicily Happy Talk’ lo scorso mese di marzo proprio da Piazza Armerina. Il nostro invito rivolto agli operatori della filiera turistica-congressuale e le istituzioni di Enna e Piazza Armerina a fare rete è ancora vivo e confidiamo nella partnership con il Distretto Turistico Dea di Morgantina per poter progettare future iniziative d’incontro e networking per una valorizzazione della proposta turistica e congressuale dell’entroterra siciliano – conclude la Marino. Metteremo a disposizione della destinazione distrettuale la nostra esperienza nel marketing del territorio a livello internazionale. Siamo certi che la sinergia tra le nostre realtà aprirà sentieri di sviluppo turistico interessanti”.  

Nell’era della comunicazione, dei social e della rete, stare al passo con il progresso è una delle armi vincenti per uscire fuori dal coro. Ma non solo. Il portale distrettodeadimorgantina.it, come richiesto dal Libero Consorzio Comunale di Enna (ex Provincia regionale di Enna) che gestisce il progetto e come regolamentato dalla L. 4/2004, sarà testato da associazioni di disabilità varie.

Per Sicilia Turismo per Tuttiha spiegato Bernadette Lo Bianco, presidente dell’associazione no profit – accessibilità web vuol dire soprattutto la rimozione delle barriere informatiche che ostacolano gli utenti disabili nell’uso di tecnologie internet. Difficoltà derivanti da carenze nella progettazione dei software e dei contenuti web, che non tengono conto dei principi dell’usabilità e della possibilità di utilizzare dispositivi specificamente realizzati per favorire l’uso dei computer da parte dei disabili (tastiere e mouse utilizzati in alcune disabilità motorie, lo screen reader, la barra Braille o i sintetizzatori vocali usati dai non vedenti). Per noi – conclude – è importante il confronto e la condivisione con le associazioni: Unione Ciechi, MAC (movimento apostolico italiano ciechi), Ente Sordi, associazioni disabilità motorie, affinché un portale web e una destinazione turistica possano essere davvero per tutti”.

L’accessibilità nei siti della P.A. – con la L. n. 4 del 9/1/2004 – è un primo, importante passo per lo sviluppo di un web che consente a tutti di accedere alle informazioni e ai servizi che vengono proposti.

Ma quando si parla di turismo accessibile si deve puntare a una reale ospitalità. Gli albergatori, che sono anche imprenditori, stanno guardando al turismo accessibile con una cultura etica e più sociale: la disabilità non recepita più come un disagio ma come una rinnovata fonte di business, oltre che un fattore imprescindibile di accoglienza e professionalità. Si tratta di un cambio di mentalità.

Nella realizzazione del portale – ha aggiunto la Lo Bianco – come associazione Sicilia Turismo per Tutti, ci siamo permessi di dare alcune linee guida, suggerimenti per l’accessibilità per promuovere il turismo locale e incentivare la territorialità”.

Per l’architettura informatica del portale distrettodeadimorgantina.it ci si è avvalsi delle disposizioni dell’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), che prevedono specifiche tecniche per hardware, software e tecnologie assistive per utenti con disabilità: dispositivi indispensabili per facilitare la navigazione quali la barra degli strumenti ad alto contrasto, la sintesi vocale, le dimensioni aumentate dei testi. Non sono state tralasciate le funzionalità della metodologia Asphi (Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l’Handicap mediante l’Informatica) per una comunicazione rivolta a persone con deficit sensoriali, fisici, mentali/cognitivi.

 

Visite: 474

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI