Disabili: in 350 arrivati da tutta la Sicilia a Barrafranca per la festa della solidarietà

Erano in 350 i disabili e gli operatori di tutti i centri di riabilitazione Csr-Aias della Sicilia che si sono dati appuntamento per l’intera giornata del 25 marzo, per festeggiare tutti insieme l’arrivo della Primavera e per dar vita alla nuova edizione della “Giornata della solidarietà e dell’integrazione sociale”. Nella sede del Csr-Aias “Kikki Lo Trovato” di Barrafranca, nella strada vicinale Pozzillo, si è svolta infatti la quinta edizione dell’iniziativa, un’occasione di festa durante la quale i disabili assistiti dal Consorzio Siciliano di Riabilitazione-Aias hanno la possibilità di incontrarsi, giocare e trascorrere una giornata in compagnia. Grazie all’animazione della “New Style Animation” di Filippo Monica e del “Trio Marachelle”, gli assistiti del Csr hanno partecipato a giochi, canti, balli e gustato tantissimi dolci e l’immancabile zucchero filato. Il tema dell’evento di quest’anno è stato infatti “In dolce compagnia”, a sottolineare l’importanza per i ragazzi disabili di stare insieme trascorrendo momenti felici. Ma il leit motif dell’edizione 2015 della Festa del Csr sono stati anche i dolci: tantissime le prelibatezze gustate dai partecipanti, tra dolci tipici locali, caramellate e tanto altro.

Nello spazio antistante i locali del Csr-Aias di Barrafranca tutti i disabili, le loro famiglie e gli operatori hanno giocato e ballato dalla mattina al pomeriggio. Alla manifestazione erano presenti anche il direttore generale del Csr, Francesco Lo Trovato, il presidente nazionale dell’Aias Salvatore Nicitra, la presidente della Sezione Aias di Barrafranca Samantha Vetriolo, i procuratori del Csr Calogero Vetriolo, Santo Partenope e Lorenzo Naso, la responsabile delle attività di Integrazione sociale del Csr Anna Talbot, l’assessore comunale Filippa La Loggia, il capo settore Servizi sociali Anna Schirò.

“E’ bellissimo ogni anno vedere i nostri ragazzi e le nostre ragazze divertirsi in maniera sfrenata, condividere dei momenti di spensieratezza – ha detto il direttore generale del Csr, ing. Lo Trovato – Questa è una giornata tutta per loro, che in fondo ci chiedono cose semplici, momenti di divertimento e di aggregazione, e sanno che da noi avranno sempre una risposta in questo senso”. Molto soddisfatto anche il presidente nazionale Aias: “L’Aias in Sicilia e in tutta Italia si occupa non soltanto di riabilitazione ma anche di promuovere momenti di integrazione sociale, tra gli assistiti ma anche con l’esterno – ha sottolineato il dott. Nicitra – Le porte dei nostri Centri di riabilitazione sono sempre aperte, come sta accadendo oggiAggiungi un appuntamento per oggi: aperte alla cittadinanza, alle altre associazioni, a tutte le istituzioni che ci riconoscono come interlocutori credibili”. “Anche quest’anno abbiamo festeggiato in grande l’inizio della Primavera, con il sole nonostante il maltempo dei giorni scorsi” ha proseguito il procuratore del Csr barrese Vetriolo, mentre per la presidente della Sezione Aias Samantha Vetriolo “la gioia più grande è vedere il sorriso di questi nostri ragazzi, giunti qui da tutta la Sicilia: questo ci dà la spinta per proseguire sempre al loro fianco”.

Alla manifestazione erano presenti disabili e operatori giunti a Barrafranca dai Centri di riabilitazione Csr-Aias di Catania, Militello Val di Catania e Viagrande, del Trapanese (Alcamo, Marsala, Mazara del Vallo, Salemi e Paceco), di Caltanissetta, di Melilli e Augusta, della provincia di Ragusa (con i Csr-Aias di Comiso, Modica, Pozzallo e Ragusa) e ovviamente di Enna, Barrafranca, Piazza Armerina e Nicosia.

A contribuire alla buona riuscita dell’imponente manifestazione, anche il corpo dei Vigili urbani, i “Rangers d’Italia” e i volontari di “Amico Soccorso”.

Visite: 952

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI