Disabili: Barrafranca ieri la Festa della Primavera 350 persone da tutta la Sicilia

DISABILI. IERI A BARRAFRANCA LA “FESTA DI PRIMAVERA” DEL CSR: IN 350 ARRIVATI DA TUTTA LA SICILIA.
Balli, canti, giochi per tutta la giornata in occasione della settima edizione della Festa organizzata ogni anno dal Csr-Aias, come momento di incontro e integrazione sociale. Il Presidente del Csr, Sergio Lo Trovato: “Lo spirito di accoglienza e condivisione sono i nostri valori e questa giornata ci rappresenta pienamente”.

Erano circa 350 i disabili, i loro familiari e gli operatori di tutti i Centri di riabilitazione Csr-Aias della Sicilia che si sono dati appuntamento per l’intera giornata di ieri, martedì 21 marzo, per festeggiare tutti insieme l’arrivo della Primavera e per dar vita alla nuova edizione della “Festa di Primavera”.
Nella sede del Csr-Aias “Kikki Lo Trovato” di Barrafranca, nella strada Vicinale Pozzillo, si è svolta infatti la settima edizione dell’iniziativa, un’occasione di festa all’insegna dell’integrazione sociale durante la quale i disabili assistiti dai Centri socio-riabilitativi del Consorzio Siciliano di Riabilitazione-Aias hanno la possibilità di incontrarsi, giocare e trascorrere una giornata in compagnia.
Grazie all’animazione della “New Style Animation” di Fi​​​​​​​​lippo Monica e ai divertenti spettacoli del mago Alex Spyne, i ragazzi e le ragazze disabili del Csr hanno partecipato a giochi, canti, balli, gustato un pranzo tutti insieme e l’immancabile zucchero filato. Il tema dell’evento di quest’anno è stato “Noi… supereroi”, a sottolineare la grandissima forza con cui i bimbi disabili e i loro familiari affrontano ogni giorno la disabilità. Ma i supereroi, oltre ai piccoli e grandi Assistiti del Csr, sono anche quelli dei cartoni animati e dei fumetti. E così il Centro per disabili di Barrafranca, ieri, si è trasformato in un set in cui impazzavano Spiderman, Batman e Wonderwoman.
Nello spazio antistante i locali del Csr-Aias tutti i disabili, le loro famiglie e gli operatori hanno giocato e ballato per tutta la giornata. Alla manifestazione erano presenti anche il Presidente del Csr, Sergio Lo Trovato, il procuratore del Consorzio Siciliano di Riabilitazione, Calogero Vetriolo, la presidente della Sezione Aias di Barrafranca Samantha Vetriolo, i direttori sanitari, le responsabili delle attività di Integrazione sociale del Csr Milena Bonomo e Anna Talbot, il sindaco di Barrafranca Fabio Accardi, l’assessore comunale ai Servizi sociali Andrea També e il sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua.
“Al di là della sigla Csr c’è tanto altro, c’è un patrimonio di amore e spirito di condivisione che va difeso da tutti noi e per questo lavoriamo, anche realizzando bellissime manifestazioni come questa, che ci rappresentano pienamente – ha detto il Presidente Sergio Lo Trovato – Oggi spesso diamo tutto per scontato ma noi non vogliamo dimenticare che questi ragazzi e i loro familiari hanno delle esigenze, dei bisogni ai quali proviamo ogni giorno a dare risposte: siamo qui per far sì che nessuno resti mai indietro”.
Molto soddisfatto anche il procuratore Vetriolo: “Questo non è solo un Centro di riabilitazione, è la casa di tutti, una struttura aperta a tutta la cittadinanza, un luogo di aggregazione e integrazione come dimostrano giornate come questa” ha sottolineato Vetriolo, che ha calorosamente ringraziato “tutti gli operatori del Csr, che si dedicano con amore e passione ai nostri ragazzi”.
“Ho tenuto particolarmente ad essere presente perché volevo dare un segnale a tutti voi – ha detto il sindaco di Barrafranca, Accardi – Sono un insegnante di sostegno e per questo conosco bene le grandi difficoltà vissute dai familiari e dai ragazzi disabili: siete voi i supereroi, voi che affrontate la vita in maniera autentica”. E per il primo cittadino di Pietraperzia, Bevilacqua, “questa è stata una bellissima giornata di festa, realizzata grazie a voi che vi occupate di dare una mano, assistere e seguire i disabili in un centro di massima eccellenza come lo è il Csr”. Durante l’evento è stata anche letta una toccante lettera scritta da Giuseppe Perri, assistito del Csr, che ha ringraziato gli operatori e la grande famiglia del Csr.
Hanno contribuito alla buona riuscita dell’imponente manifestazione, infine, il corpo dei Vigili urbani, i “Rangers d’Italia” e i volontari di “Amico Soccorso”.

Visite: 282

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI