Cross Triathlon Epica la prima edizione di XTERRA Italy Lake Garda

Epica la prima edizione di XTERRA Italy Lake Garda!

Domenica 27 maggio 2018 a Toscolano Maderno è stata scritta la storia del cross triathlon italiano e continentale, con la prima, grandiosa, edizione di XTERRA Italy Lake Garda.
Lo staff composto da un mix perfetto di professionalità e passione messe in campo dal team organizzatore insieme con il governo del territorio ha regalato agli oltre 600 partecipanti giunti da tutta Italia, e da più di 20 nazioni del mondo, uno spettacolo sportivo di altissima qualità.
L’XTERRA Cross Triathlon full ha salutato le vittorie della campionissima della Repubblica Ceca Helena Erbenova Karaskova e del giovane talento francese Arthur Serrieres, mentre i primi italiani al traguardo sono stati Sandra Mairhofer, quarta, e Marcello Ugazio, terzo.

Tre giorni intensi, bellissimi, emozionanti ed esaltanti, questo il bilancio finale dell’XTERRA Italy Lake Garda, prova del calendario nazionale della Federazione Italiana Triathlon e anche del calendario dell’XTERRA European Tour e dell’XTERRA World Tour.

Per la prima volta a Toscolano Maderno (BS) è sbarcato il mitico marchio del triathlon immerso nella natura, l’XTERRA. Ed è stato, diciamolo subito, un grande successo grazie al connubio vincente di turismo e sport: l’offerta di servizi per gli atleti e per gli accompagnatori ha pienamente soddisfatto tutti.

Sin da metà settimana Toscolano Maderno è stata infatti invasa da triatleti e famigliari giunti da tutta Italia e da oltre 20 nazioni nel mondo, per cominciare a testare gli spettacolari percorsi di nuoto, mountain bike e trail run e vivere a 360° il territorio.

Giovedì pomeriggio, 24 maggio, si è svolta la conferenza stampa di presentazione, con tra gli altri presenti il Sindaco Delia Castellini che ha ringraziato in primis il suo Assessore allo Sport Alessandro Comincioli, il Team2Aceri e la Pro Loco per aver lavorato di concerto e in maniera vincente insieme al K3 Cremona, il team organizzatore.

Da brividi il colpo d’occhio della splendida arena disegnata nell’Ex Campo Ippico, con uno vicino all’altro zona partenza, zone cambio, finish line, area ristoro, premiazioni ed expo.

Già dal venerdì la segreteria gara ha cominciato a lavorare, accogliendo, dando informazioni e distribuendo i pacchi gara agli atleti, e, dopo la cena tutti insieme in arena, la serata è diventata elettrizzante e si sono ufficialmente aperte le danze: sul palco, degno di una rock band, sono saliti infatti
le “Vite Spericolate”, cover band di Vasco Rossi (tra l’altro ormai di casa a Toscolano Maderno) che hanno fatto cantare e ballare tutto il pubblico.

Sabato pomeriggio il via alle gare, con le categorie giovanili a dare spettacolo nell’XTERRA Duathlon Kids: divisi in varie batterie a seconda della fascia di età, i ragazzi hanno corso, pedalato e di nuovo corso, inaugurando l’arrivo sotto lo splendido arco del traguardo con la grande X rossa a campeggiare.

Domenica 27 maggio, il menù prevedeva doppia portata: innanzitutto, alle 9.30 il via dell’XTERRA su distanza sprint, la più corta, con circa un centinaio di partecipanti che hanno nuotato 750 metri, pedalato sulle ruote grasse per 17K e poi corso nel verde per circa 6K.

Le vittorie nella distanza più corta sono andate al portacolori dell’Europa Sporting Brescia Alessandro Bonalumi e alla ceca Mariana Sopouskova; sul podio con loro sono saliti in seconda posizione i diciassettenni Giorgia Cantù e Matteo Violi e in terza Lisa Salvalaggio e l’ex azzurro di winter triathlon Walter Polla.

La temperatura dell’aria è salita con il passare delle ore fino a diventare letteralmente infuocata pochi minuti prima delle 13.30, orario del primo via di XTERRA Italy Lake Garda full distance, la gara più attesa!

Sulla linea di partenza nella prima batteria i 50 PRO, con diversi tra i nomi più altisonanti del circuito mondiale made in Hawaii, compresi i vincitori dell’ultima tappa dell’XTERRA European Tour, in Grecia, la britannica Nicole Walter e il francese Arthur Forissier.

Nutrita anche la pattuglia italiana, con in particolare Marcello Ugazio e i Campioni Italiani in carica, Eleonora Peroncini e Filippo Rinaldi, determinati nel voler centrare una grande prestazione.

Sostenuti dall’energia del pubblico, con tanti turisti incuriositi e fermatisi per applaudire e gustarsi lo spettacolo di XTERRA Italy Lake Garda, al termine dei due giri di nuoto il tedesco Jens Roth è stato il primo a toccare terra, correndo spedito in area di transizione.

Come di consueto, in mountain bike le posizioni si sono rimescolate e in testa sono balzati due scatenati francesi: Forissier e il suo compagno del team T-Vert Arthurs Serrieres.

Con agilità e forza sono riusciti a interpretare in maniera strabiliante i due giri del tracciato in mountain bike, immerso nella verdissima Valle delle Cartiere, davvero molto impegnativo per via dell’altimetria e dei passaggi tecnici.

Metro dopo metro i transalpini sono riusciti a costruire un vantaggio importante e sono giunti in T2, la transizione da mtb a trail run, con un distacco nettissimo sui diretti inseguitori.

Il nostro Marcello Ugazio in sella ha perso quattro minuti dai battistrada e si è lanciato comunque all’inseguimento con la solita grinta, mentre poco più dietro lo svizzero Xavier Dafflon (vincitore di XTERRA Italy Abruzzo 2017) ha rimontato gran parte del gap accumulato nel nuoto, grazie al miglior split di giornata sulle ruote grasse.

La lotta per la vittoria finale ha premiato Serrieres che anche a piedi ha dimostrato il suo grande stato di forma: ha cambiato ritmo, staccato il suo compagno di fuga ed è stato l’unico a scendere ampiamente sotto i 50 minuti negli oltre 11K di trail run, infliggendo oltre 4′ al suo connazionale e chiudendo nel tempo totale di 2:46:57.

Sul podio insieme a Serrieres e Forissier è salito al terzo posto Ugazio, con la seconda miglior corsa di giornata, tempo che gli ha permesso di difendersi senza patemi dal tentativo ulteriore di rimonta di Dafflon.

Davvero buona la frazione run anche del tricolore di specialità Filippo Rinaldi che è risalito fino alla quinta posizione.

Nella top ten hanno concluso anche il francese Francois Carloni; il belga Geert Lauryssen; Riccardo Ridolfi, primo Age Group capace di una prova da applausi; l’altro azzurro Francesco Figini; e un mito del triathlon mondiale, il campionissimo transalpino Olivier Marceau, che a 45 anni continua a gareggiare, a nutrire la sua passione e a centrare piazzamenti di rilievo a livello assoluto.

In campo femminile, Nicole Walters, britannica vincitrice dell’XTERRA Greece, è scappata subito via da sola nel nuoto, partendo in solitaria per affrontare i due giri di mountain bike.

Alle sue spalle l’esperta campionessa austriaca Carina Wasle, già capace in questa prima parte di stagione di sfoderare prestazioni di altissimo livello. Wasle ha prima raggiunto e poi staccato nettamente Walters, arrivando in T2 saldamente in testa.

Ancora più veloce di Wasle, ha dato spettacolo nei due giri di mountain bike Helena Erbenova Karaskova, un’altra delle stelle del circuito mondiale di cross triathlon: la portacolori della Repubblica Ceca è stata la più veloce di giornata in sella ed è partita a piedi con gli occhi da tigre.

Unica a scendere sotto l’ora nel parziale del trail run, Erbenova Karaskova si è presa il successo con poco più di 1 minuto su Wasle, chiudendo in 3:23:55, con Nicole Walter a completare il podio e a conquistare punti preziosissimi per la sua leadership nella classifica generale dell’XTERRA European Tour.

Capitolo italiane che cominciamo parlando della sfortuna per la nostra Eleonora Peroncini: la campionessa italiana, al termine del primo giro, quando in sella era a caccia della terza piazza, è stata toccata da un concorrente ed ha sbattuto violentemente contro una transenna volando a terra.

La tenacia e la grande sportività della portacolori del CUS Parma le hanno dato energia per portarla comunque al traguardo, nonostante il dolore e dei problemi meccanici alla sua mtb. Chapeau!

E applausi convinti vanno anche alle altre due PRO azzurre, entrambe portacolori del Gran Bike Triathlon: Sandra Mairhofer a piedi ha fatto segnare il 2° tempo, dietro solo alla vincitrice, chiudendo con un ottimo 4° posto; Bianca Morvillo è arrivata 3’30” dopo, conquistando proprio sul fil di lana la quinta piazza e la possibilità di salire sul palco delle premiazioni.

Dopo Peroncini sesta, nelle prime dieci sono arrivate anche la svizzera Diane Luthi, la polacca Sabina Rzepka, la fantastica Miss Swiss Renata Bucher e la ceca Anna Brychtova.

Dopo l’arrivo dei primissimi, per diverse ore è andata avanti la festa della finish line, con speaker e pubblico ad accogliere con enfasi i “guerrieri” dell’XTERRA: un tripudio per tutti i partecipanti, al traguardo segnati dalla fatica e allo stesso tempo felici e sorridenti per essersi conquistati la loro personale finish line e una bellissima medaglia in ricordo della loro epica avventura.

Oltre alla gara individuale, si è svolta anche una gara a staffetta, con il trio composto da Serafino, Ciavarella e Capoferri a primeggiare.

L’indimenticabile domenica del 1° XTERRA Italy Lake Garda si è conclusa con la festa delle premiazioni, assolute e di categoria e l’assegnazione delle slot per volare alla finale mondiale (l’XTERRA World Champioship Maui, Hawaii, di fine ottobre) consegnate da Nicolas Lebrun, responsabile XTERRA Europe e grande amico di XTERRA Italy.

E proprio Nicolas insieme con Konstantinos Koumargialis, direttore marketing europeo, hanno speso parole di elogio per la gara di Toscolano Maderno e il team organizzatore, felici di aver trovato una location e un team organizzatore capaci di offrire un evento di livello internazionale.

Grande soddisfazione anche per Massimo Massacesi di x-tribe, società che gestisce XTERRA Italy, presente a Toscolano Maderno insieme con l’amico Alex Miconi, organizzatore di XTERRA Lake Scanno, la storica tappa abruzzese che si svolgerà domenica 22 luglio nel cuore d’Abruzzo.

La prima edizione di XTERRA Italy Lake Garda Toscolano Maderno va dunque in archivio con un bilancio finale più che positivo, grazie al riscontro in primis degli atleti e poi degli spettatori presenti nel lungo e intenso fine settimana.

Lo staff di K3 Cremona, capitanato da Marco Zoppi e Claudio Bruni, è riuscito a creare un gruppo vincente in primis con l’amministrazione comunale e quindi con il Team2Aceri e la Pro Loco; fondamentale il supporto di Comunità del Garda, Comunità Montana Parco Alto Garda Bresciano, ASD Remiera Toscolano Maderno, Regione Lombardia e Provincia di Brescia.

Inoltre, un evento internazionale era ipotizzabile solo con la presenza di partner di qualità, capaci di mettersi in gioco al fianco del team organizzatore e per dare la possibilità di costruire una cornice spettacolare tanto quanto il quadro.

Così è stato e dunque un sentito grazie va a tutti gli sponsor e amici di XTERRA Italy Lake Garda, con cui si sta già parlando di come rendere ancora più bella e accogliente l’edizione 2019: Roda spa, Bruno Folcieri, Marina di Bogliasco, Pissei, SportLand, Head, MG.KVis, On Running, g-to, DM-OX srl, IT impresa, Grana Padano, Vittoria, PRO Action, Piton, Artluce, Edilnord, V.I.E., Fonte Tavina, Claseventi, Fratelli Beretta.

Visite: 223

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI