Unioncamere: Cresce il numero di imprese in provincia di Enna; nel 2017 +220: +1,50%

NATALITA’ E MORTALITA’ DELLE IMPRESE ITALIANE REGISTRATE PRESSO LE CAMERE DI COMMERCIO – ANNO 2017

46mila imprese in più nel 2017 (+0,7%), il 60% della crescita è al Sud

Rallenta la nascita di nuove imprese (-1,8%) ma frenano di più le chiusure (-3,4%)

Roma, 24 gennaio 2018 – Gli italiani continuano a credere nell’impresa e, anche nel 2017, le nuove attività economiche hanno superato quelle che hanno chiuso i battenti. Sono infatti 46mila in più le imprese iscritte nei registri delle Camere di commercio, con una crescita dello 0,7% rispetto al 2016. Merito soprattutto della spinta che viene dalle regioni del Mezzogiorno, cui si deve quasi il 60% dell’aumento complessivo, una quota record nella storia del saldo nazionale.

Come mostrano i dati sulla nati-mortalità delle imprese italiane nel corso del 2017, elaborati da UnioncamereInfoCamere, sono due i fenomeni che spiegano questo risultato: l’ulteriore rallentamento della nascita di nuove imprese (quasi 357mila a livello nazionale, l’1,8% in meno del 2016) e una più consistente frenata delle chiusure (poco più di 311mila, il dato più contenuto degli ultimi dodici anni), in calo del -3,4% rispetto all’anno precedente.

Al netto di Piemonte (-965), Emilia-Romagna (-636), Friuli Venezia Giulia (-431) tutte le altre regioni hanno chiuso il 2017 con un bilancio anagrafico positivo, con il Lazio a fare da battistrada (10.648 imprese in più), seguito da Campania (+9.472) e Sicilia (+7.518).

Quanto ai settori, a livello complessivo quelli che nel 2017 hanno fatto registrare gli aumenti maggiori nel numero di imprese registrate sono stati il turismo (+10.335), i servizi alle imprese (+7.206 ) e le attività professionali scientifiche e tecniche (+5.494). A chiudere in rosso, invece, sono state le attività manifatturiere (-2.648), le costruzioni (-1.913) e l’agricoltura (-447).

Se però si guarda all’andamento dei settori nel Mezzogiorno, il quadro si presenta in parte in controtendenza e mostra soprattutto una forte concentrazione del saldo attivo nel turismo (sempre in testa tra le vocazioni imprenditoriali più scelte) e nell’agricoltura (+2.810). Bilanci più che positivi al sud anche nel commercio (+1.970) e nelle costruzioni (+1.284).

I dati sulle aperture e chiusure delle imprese nel corso del 2017 mostrano che gli italiani continuano a credere nel fare impresa”, sottolinea il presidente di Unioncamere, Ivan Lo Bello. “E anche il Sud del nostro Paese mostra segnali di miglioramento. Per questo – aggiunge Lo Bello – occorre aiutare gli imprenditori a tenere il passo con i cambiamenti che sempre più rapidamente investono il mondo dell’economia. 46mila imprese in più rispetto al 2016 – conclude – sono un segnale che l’Italia sta riprendendo la via della crescita”.

I dati sulla nati mortalità delle imprese italiane nel corso del 2017 sono disponibili all’indirizzo www.infocamere.it.

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Tabella 1 – Serie storica delle iscrizioni, delle cessazioni e del saldo delle imprese nel periodo 2006-2017

Confronto Italia-SUD – Valori assoluti

ANNO

Iscrizioni

Italia

Iscrizioni

SUD

Cessazioni Italia

Cessazioni

SUD

Saldo

Italia

Saldo

SUD

2006

423.571

133.443

350.238

110.493

73.333

22.950

2007

436.025

134.884

390.209

125.531

45.816

9.353

2008

410.666

128.796

374.262

122.357

36.404

6.439

2009

385.512

123.429

368.127

118.619

17.385

4.810

2010

410.736

132.634

338.206

107.786

72.530

24.848

2011

391.310

129.181

341.081

115.195

50.229

13.986

2012

383.883

127.676

364.972

118.322

18.911

9.354

2013

384.483

127.219

371.802

121.065

12.681

6.154

2014

370.979

125.420

340.261

113.527

30.718

11.893

2015

371.705

124.934

326.524

104.617

45.181

20.317

2016

363.488

124.477

322.134

101.559

41.354

22.918

2017(*)

356.875

123.127

311.165

95.932

45.710

27.195

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Tabella 2 – Nati-Mortalità delle imprese registrate per circoscrizioni territoriali – Anno 2017

Valori assoluti e percentuali

Aree geografiche

Iscrizioni

Cessazioni

Saldi

Stock al 31.12.2017

Tasso di crescita 2017

Tasso di crescita 2016

NORD-OVEST

90.879

85.944

4.935

1.571.685

0,31%

0,40%

NORD-EST

62.876

62.643

233

1.157.676

0,02%

-0,10%

CENTRO

79.993

66.646

13.347

1.331.840

1,01%

1,01%

SUD E ISOLE

123.127

95.932

27.195

2.029.280

1,35%

1,15%

ITALIA

356.875

311.165

45.710

6.090.481

0,75%

0,68%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Tabella 3 – Nati-mortalità delle imprese registrate per regioni – Anno 2017

Regioni

Iscrizioni

Cessazioni

Saldo

Stock al 31.12.2017

Tasso di crescita 2017

Tasso di crescita 2016

PIEMONTE

25.011

25.976

-965

436.043

-0,22%

-0,12%

VALLE D’AOSTA (*)

700

900

-200

12.507

-1,55%

-0,29%

LOMBARDIA

56.034

50.290

5.744

960.186

0,60%

0,69%

TRENTINO-ALTO ADIGE

5.733

5.286

447

109.414

0,41%

0,67%

VENETO

26.448

25.595

853

488.226

0,17%

0,07%

FRIULI-VENEZIA GIULIA

5.368

5.799

-431

103.107

-0,42%

-0,77%

LIGURIA

9.134

8.778

356

162.949

0,22%

0,17%

EMILIA-ROMAGNA

25.327

25.963

-636

456.929

-0,14%

-0,32%

TOSCANA

24.483

22.905

1.578

414.353

0,38%

0,44%

UMBRIA

5.269

4.639

630

94.527

0,66%

0,63%

MARCHE

9.666

9.175

491

172.205

0,28%

-0,17%

LAZIO

40.575

29.927

10.648

650.755

1,65%

1,77%

ABRUZZO

8.144

7.581

563

148.298

0,38%

0,20%

MOLISE

1.910

1.816

94

35.400

0,27%

1,11%

CAMPANIA

37.515

28.043

9.472

586.821

1,64%

1,56%

PUGLIA

23.654

19.074

4.580

380.553

1,20%

1,09%

BASILICATA

3.476

2.789

687

60.284

1,15%

1,70%

CALABRIA

10.179

7.997

2.182

186.005

1,18%

1,32%

SICILIA

28.253

20.735

7.518

462.625

1,65%

0,86%

SARDEGNA

9.996

7.897

2.099

169.294

1,25%

1,13%

ITALIA

356.875

311.165

45.710

6.090.481

0,75%

0,68%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

(*) Relativamente al solo 1° trimestre 2017, i dati della Valle d’Aosta contengono alcune tipologie di cessazione d’ufficio.

Tabella 4 – Imprese registrate per i principali settori di attività economica – Anno 2017

Graduatorie per dimensione dello stock e del saldo annuale rispetto all’anno precedente

SETTORI

Stock al 31.12.2017

SETTORI

Saldo annuale (*)

Commercio

1.543.307

Attività dei servizi alloggio e ristorazione

10.355

Costruzioni

836.715

Servizi alle imprese

7.206

Agricoltura, silvicoltura pesca

753.833

Attività prof., scientifiche e tecniche

5.494

Attività manifatturiere

570.346

Altre attività di servizi

3.790

Attività dei servizi alloggio e ristorazioe

444.690

Servizi di informazione e comunicazione

2.407

Attivita’ immobiliari

286.281

Attività artistiche, sportive, di intratt.to

2.235

Altre attività di servizi

241.216

Sanita’ e assistenza sociale

1.677

Attività prof., scientifiche e tecniche

206.723

Attività finanziarie e assicurative

1.419

Servizi alle imprese

196.202

Attivita’ immobiliari

1.403

Trasporto e magazzinaggio

169.287

Commercio

920

Servizi di informazione e comunicazione

134.812

Istruzione

850

Attività finanziarie e assicurative

124.841

Fornitura di energia

429

Attività artistiche, sportive, di intratt.to

75.888

Fornitura di acqua; reti fognarie

140

Sanita’ e assistenza sociale

41.908

Estrazione di minerali da cave e miniere

-41

Istruzione

30.007

Agricoltura, silvicoltura pesca

-447

Fornitura di energia

12.249

Costruzioni

-1.913

Fornitura di acqua; reti fognarie.

11.634

Attività manifatturiere

-2.648

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

(*) Al netto delle cancellazioni d’ufficio effettuate nel periodo

FOCUS SUD

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

Riepilogo dei principali indicatori di nati-mortalità delle imprese nel 2017 – TOTALE IMPRESE

Graduatoria provinciale per tasso di crescita

PROVINCE 

Iscrizioni

Cessazioni

Saldo

Tasso di crescita

2017

 PROVINCE 

Iscrizioni

Cessazioni

Saldo

Tasso di crescita 2017

MESSINA

3.710

2.388

1.322

2,22%

TRIESTE

971

913

58

0,36%

NUORO

1.916

1.290

626

2,21%

BRESCIA

6.757

6.331

426

0,36%

CATANIA

6.403

4.331

2.072

2,05%

PISA

2.600

2.447

153

0,35%

RIETI

1.071

776

295

1,97%

RIMINI

2.440

2.310

130

0,33%

AGRIGENTO

2.559

1.772

787

1,97%

LIVORNO

1.985

1.897

88

0,27%

NAPOLI

18.824

13.267

5.557

1,93%

L’AQUILA

1.666

1.588

78

0,26%

TRAPANI

3.007

2.133

874

1,90%

VENEZIA

4.351

4.157

194

0,25%

ROMA

30.400

21.691

8.709

1,79%

IMPERIA

1.467

1.412

55

0,21%

SIRACUSA

2.399

1.775

624

1,65%

COMO

2.715

2.615

100

0,21%

AVELLINO

2.725

2.040

685

1,57%

TRENTO

2.686

2.579

107

0,21%

TARANTO

2.913

2.156

757

1,56%

GENOVA

4.542

4.424

118

0,14%

MACERATA

2.465

1.883

582

1,50%

TREVISO

4.885

4.766

119

0,13%

ENNA

852

632

220

1,50%

MODENA

4.248

4.154

94

0,13%

BENEVENTO

2.114

1.595

519

1,49%

VERONA

5.467

5.351

116

0,12%

MILANO

23.346

17.882

5.464

1,46%

TORINO

13.753

13.518

235

0,11%

VIBO VALENTIA

847

656

191

1,44%

BOLOGNA

5.457

5.375

82

0,09%

BRINDISI

2.312

1.796

516

1,42%

CAMPOBASSO

1.354

1.334

20

0,08%

RAGUSA

2.188

1.700

488

1,35%

VARESE

3.892

3.838

54

0,08%

REGGIO CALABRIA

2.616

1.922

694

1,33%

PARMA

2.529

2.499

30

0,06%

LECCE

5.212

4.250

962

1,32%

FERMO

1.182

1.169

13

0,06%

CASERTA

6.242

5.041

1.201

1,31%

PAVIA

2.802

2.781

21

0,04%

CATANZARO

2.034

1.597

437

1,30%

GORIZIA

619

616

3

0,03%

SALERNO

7.610

6.100

1.510

1,26%

VICENZA

4.233

4.217

16

0,02%

POTENZA

2.180

1.722

458

1,20%

PISTOIA

1.906

1.904

2

0,01%

LATINA

3.778

3.097

681

1,18%

CHIETI

2.230

2.242

-12

-0,03%

FROSINONE

2.950

2.398

552

1,17%

AREZZO

2.052

2.068

-16

-0,04%

CALTANISSETTA

1.415

1.124

291

1,16%

BERGAMO

5.406

5.454

-48

-0,05%

CROTONE

1.059

856

203

1,16%

SIENA

1.529

1.563

-34

-0,12%

SASSARI

3.401

2.761

640

1,13%

SAVONA

1.769

1.806

-37

-0,12%

FOGGIA

4.415

3.603

812

1,12%

VERBANO C.O.

714

731

-17

-0,13%

VITERBO

2.376

1.965

411

1,10%

SONDRIO

773

793

-20

-0,13%

GROSSETO

1.638

1.320

318

1,09%

REGGIO EMILIA

3.299

3.413

-114

-0,21%

LA SPEZIA

1.356

1.136

220

1,07%

RAVENNA

2.015

2.131

-116

-0,29%

MATERA

1.296

1.067

229

1,06%

ANCONA

2.564

2.718

-154

-0,33%

BARI

8.802

7.269

1.533

1,01%

ASTI

1.328

1.410

-82

-0,34%

CAGLIARI

3.929

3.235

694

1,00%

PESARO – URBINO

2.018

2.164

-146

-0,36%

ORISTANO

750

611

139

0,98%

BELLUNO

807

865

-58

-0,36%

COSENZA

3.623

2.966

657

0,97%

ROVIGO

1.392

1.504

-112

-0,41%

TERNI

1.345

1.146

199

0,88%

LECCO

1.349

1.480

-131

-0,49%

PALERMO

5.720

4.880

840

0,87%

PORDENONE

1.378

1.514

-136

-0,51%

ISERNIA

556

482

74

0,81%

CREMONA

1.526

1.680

-154

-0,52%

ASCOLI PICENO

1.437

1.241

196

0,80%

PIACENZA

1.475

1.639

-164

-0,55%

MASSA-CARRARA

1.356

1.185

171

0,75%

LODI

887

989

-102

-0,61%

PRATO

2.491

2.250

241

0,72%

VERCELLI

862

966

-104

-0,63%

TERAMO

2.011

1.758

253

0,71%

MANTOVA

2.064

2.341

-277

-0,67%

PESCARA

2.237

1.993

244

0,66%

FORLI’ – CESENA

2.037

2.335

-298

-0,70%

PERUGIA

3.924

3.493

431

0,59%

UDINE

2.400

2.756

-356

-0,70%

BOLZANO – BOZEN

3.047

2.707

340

0,58%

FERRARA

1.827

2.107

-280

-0,78%

PADOVA

5.313

4.735

578

0,58%

CUNEO

3.447

4.013

-566

-0,81%

MONZA

4.517

4.106

411

0,56%

BIELLA

809

963

-154

-0,84%

LUCCA

2.502

2.312

190

0,44%

ALESSANDRIA

2.182

2.584

-402

-0,92%

FIRENZE

6.424

5.959

465

0,42%

AOSTA (*)

700

900

-200

-1,55%

NOVARA

1.916

1.791

125

0,41%

ITALIA

356.875

311.165

45.710

0,75%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

(*) Relativa

Visite: 328

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI