Coro Passio Hennensis e banda cittadina fanno rivivere la Passione di Cristo a Enna

Hanno recuperato partiture di musica sacra antica e della tradizione popolare, brani celebri e canti meno conosciuti, tutti dedicati alla Passione di Cristo, alla Vergine Addolorata, assieme a odi e marce funebri della Settimana santa. Il poderoso coro polifonico Passio Hennensis (che conta ben 75 elementi), diretto da Giovanna Fussone, e la storica banda “Città di Enna”, guidata da Luigi Botte, si sono dati man forte per far rivivere la Passione di Cristo a Enna.

I due gruppi, riunitisi per volontà del collegio dei rettori di cui è presidente Ferdinando Scillia, a grande richiesta dopo le apprezzate e commoventi esecuzioni realizzate nel corso della processione del Venerdì santo 2015, si esibiranno assieme giovedì 3 marzo alle 21 al cinema Grivi di Enna (concerto a pagamento già sold out), e domenica 13 marzo alle 20.30 nella chiesa di San Cataldo di Enna (ingresso libero),  concerto questo che vede le due formazioni assieme  all’orchestra d’archi Eco diretta da Sergio Adamo. Coro e banda accompagneranno poi con brani scelti del loro repertorio i momenti più suggestivi della processione del Venerdì santo in città il prossimo 25 marzo.

Ad arricchire la formazione corale e il corpo bandistico ci sono anche alcuni studenti del Liceo musicale di Enna e i soprani Anna Maria Di Marco e Katia Giuffrida che collaborano alla formazione tecnico-vocale del coro. I momenti salienti di tutte le esibizioni saranno immortalati dagli scatti del fotografo Luigi Nicotra e dalle immagini del videomaker Pier Nunzio Casano.

In repertorio, Ave verum, Confutatis e Lacrimosa di Mozart, Cujus Animam di Rossini, La Vergine degli Angeli di Verdi, Miserere di Saverio Selecchy, e brani della tradizione quali Teco vorrei e Lode a Cristo, tutti revisionati e trascritti da Luigi Botte per l’organico coro-banda. La banda “Città di Enna” eseguirà poi i celebri brani Ai caduti di Cassino, A mio padre e A mia madre di Paolo Di Dio, Una lacrima sulla tomba di mia madre di Antonio Vella e Pianto eterno di Paolo Quartano, musiche che da decenni rappresentano la “colonna sonora” delle processioni della Settimana santa ennese.

Il coro Passio Hennensis è formato da 31 soprani, 10 tenori, 22 contralti e 12 bassi. Il coro già dallo scorso anno si riunisce per le prove all’interno della chiesa di Maria Santissima Addolorata, messa a disposizione dal rettore dell’omonima confraternita William Tornabene.

Il gruppo ha un comitato organizzativo formato da Gabriella Cammarata, Marianna Clobiaco, Erika Gatto, Alessandra La Ferrara, Luisa Cameli e Virginia Cammarata, e un gruppo di ricerca guidato dallo storico Rocco Lombardo e composto, oltre che direttori Fussone e Botte, da  Eleonora Rizza, Katia Giuffrida, Letizia Vita, Camillo Leonardo e Mario Scarpello.
Grazie al lavoro del questo team, sono stati recuperati dall’archivio storico del Duomo di Enna brani del 1700 di autori ennesi e non, appartenenti alla tradizione della Settimana santa. È in fase di svolgimento un certosino lavoro di trascrizione che porterà alla presentazione al pubblico di alcune preziose partiture recuperate e fatte rivivere da coro e banda.

Visite: 2890

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI