Contro le povertà, l’associazione La Tenda stanzia 60 mila euro a Enna

Buoni spesa, farmaci, mobili, libri per i bambini e saldo di bollette in situazioni d’emergenza. Sono gli aiuti concreti previsti dal nuovo progetto Elp (Enna lotta contro la povertà) avviato dall’associazione di volontariato La Tenda, legata alla Caritas diocesana.

Il gruppo, presieduto da Federico Emma e attivo in città da più di 15 anni, è iscritto nell’albo regionale del volontariato e ha messo in campo 60 mila euro (50 mila finanziate dalla Regione e diecimila messe a disposizione da La Tenda) per sostenere le vecchie e nuove povertà, “che non riguardano più solo gli immigrati – precisa il referente Biagio Scillia – ma sempre più ennesi che non ce la fanno ad arrivare a fine mese”. Alle famiglie bisognose che ne faranno richiesta (e che dovranno rispondere a precisi requisiti) non verranno date somme in denaro, ma buoni spesa da spendere in supermercati convenzionati e che comprendono alimenti e prodotti per la pulizia, esclusi alcolici e cosmetici, farmaci in farmacie che aderiscono all’iniziativa, mobili, in casi particolari anche il pagamento di utenze domestiche e libri per i più piccoli, che verranno donati direttamente dai bambini nelle cui scuole in questi giorni viene presentato il progetto di solidarietà.
Elp ha una durata di 18 mesi, i primi quattro dei quali utili per la formazione dei volontari, la campagna di sensibilizzazione nelle scuole e la stipula di convenzioni con le strutture commerciali. “Gli aiuti verranno quindi erogati da marzo – precisa Gaetano Andolina, vice presidente de La Tenda – ma intanto raccogliamo sostegni e richieste per partire al meglio”.
Mariangela Vacanti
Visite: 508

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI