Contratto Trenitalia. Accolte proposte M5S Nuovi vagoni, più corse, bici gratis sui treni e nuove biglietterie.

Contratto Trenitalia. Accolte proposte M5S

Nuovi vagoni, più corse, bici gratis sui treni e nuove biglietterie.

Palermo 4 aprile 2018 – “Nuovi vagoni, previsione di più consistenti penali in caso di disservizi, maggior numero di corse, potenziamento della officine meccaniche di assistenza per i vagoni a Palermo Messina e Siracusa”. Sono queste alcune delle richieste targate Movimento 5 Stelle Sicilia inserite nel nuovo contratto di servizio tra Trenitalia e Regione Siciliana.

“Il governo regionale – dicono i deputati M5S della commissione trasporti all’Ars Giampiero Trizzino, Stefania Campo, Nuccio Di Paola e Valentina Palmeri – ha accolto in parte le nostre proposte, tutte contenute in una risoluzione che abbiamo presentato in Commissione Trasporti che dall’Aula, sono tornate correttamente in Commissione. Noi abbiamo messo nero su bianco le istanze dei viaggiatori, dai docenti trasportisti degli atenei di Palermo, Catania ed Enna e quelle dei comitati dei pendolari. In particolare inoltre, il potenziamento dell’officina di Siracusa, che sarà adibita alla manutenzione dei treni Minuetto, dovrebbe portare in tempi brevi alla rottamazione delle vecchie automotrici che ancora circolano nella nostra linea ed alla loro sostituzione con i treni Minuetto”.

Altra importante novità è la possibilità per i viaggiatori di poter trasportare la bici gratuitamente sui treni. “Finalmente chi viaggia in treno in Sicilia – aggiunge la deputata Gianina Ciancio – potrà trasportare la bici gratis, una vittoria di civiltà per chi utilizza mezzi alternativi all’automobile e una grande opportunità per il cicloturismo”. Si è data voce in questo modo a tante associazioni ciclistiche che da anni aspettano interventi concreti in favore dell’intermodalità. “Siamo consapevoli del fatto che tanti altri interventi andrebbero fatti, ma questo è già un primo tassello importante.”

Buone notizie per gli studenti pendolari di Gela che studiano a Comiso: “Sino ad oggi – spiega Nuccio Di Paola – i nostri studenti erano costretti a chiedere un permesso per uscire prima da scuola per prendere il treno delle 14:21, stessa cosa per i lavoratori pendolari di Licata che lavorano a Ragusa. Per loro abbiamo chiesto una nuova corsa che ci è stata concessa. Finiranno in questo modo anche i disservizi per i lavoratori e gli studenti pendolari abbonati nella tratta Modica/Siracusa”.

“Tra le proposte che il governo ha invece mostrato di voler accogliere nel nuovo contratto di servizio – spiega Stefania Campo – c’è la riapertura della biglietteria della stazione di Ragusa ed Enna, il ripristino del servizio ferroviario nei giorni prefestivi e festivi per le tratte Modica/Caltanissetta/Xirbi con relativa coincidenza con i treni Catania/Palermo. Abbiamo inoltre chiesto la sosta, con fermata al castello di Donnafugata e il collegamento con la futura metropolitana di superficie che si attiverà a Ragusa”. Per quanto attiene alle richieste targate M5S per l’area del Trapanese, queste saranno discusse successivamente nell’apposito tavolo con RFI.

Visite: 189

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI