Continua la protesta dei lavoratori Aci Informatica

Questa mattina le lavoratrici e i lavoratori di ACI Informatica sono giunti sotto il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti dopo un breve corteo molto partecipato e determinato.

La mobilitazione al Mit è stato un ulteriore passaggio nel percorso di lotta avviato in merito allo schema di decreto legislativo relativo all’art. 8 comma 1 lettera d) della legge 7 agosto 2015 n. 124 “recante razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico” approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri dello scorso 23 febbraio.

Ricordiamo che dalla lettura del decreto si ravvisano gravi problemi occupazionali per i lavoratori e le lavoratrici di ACI Informatica e dell’indotto, con possibili ricadute sugli stessi dipendenti del PRA e di ACI.

E’ infatti terminato l’iter parlamentare dello schema di decreto ed ora, a fronte dei diversi pareri espressi dalle Commissioni Parlamentari, il Governo dovrà decidere la scrittura definitiva del decreto stesso entro il mese di maggio.

In quest’ottica la mobilitazione odierna aveva l’obiettivo di continuare il confronto con il Mit – Ministero competente per la scrittura del decreto – già avviato lo scorso 21 marzo.

Una delegazione della RSU di ACI Informatica è stata ricevuta dal responsabile delle relazioni sindacali del Ministero – dott. Guarente – che ha comunicato la disponibilità all’incontro prima della definitiva scrittura del decreto e comunque in tempi brevi, compatibilmente con gli impegni istituzionali della delegazione ministeriale.

La RSU ACI Informatica – nel ringraziare la straordinaria partecipazione, per numero e determinazione, delle lavoratrici e dei lavoratori alla mobilitazione – valuta positivamente la disponibilità al confronto del Mit auspicando che da tale confronto possano derivare scelte utili a garantire un servizio pubblico di qualità al cittadino e la salvaguardia di tutti i posti di lavoro e del patrimonio pubblico di professionalità e innovazione rappresentato dalle lavoratrici e dai lavoratori di ACI Informatica.

Visite: 165

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI