Coni Enna si insedia il nuovo delegato provinciale Angelo Sberna

“Desidero rivolgere un saluto a tutti i protagonisti del mondo sportivo della Provincia di Enna. A tutti i praticanti, dirigenti, tecnici, a quelli che collaborano in varia maniera (fra cui arbitri, cronometristi, giornalisti, sanitari) e a chi nella Pubblica Amministrazione si occupa di attività fisica e sportiva.
Il Presidente regionale del CONI Sergio D’Antoni, con cui ho recentemente avuto il primo incontro ufficiale, ha sostituito tutti i Delegati provinciali non per loro demeriti, ma a seguito di una diversa impostazione. Ora fra i nuovi Delegati ci sono rappresentanti dello sport scolastico, del paralimpismo, di federazioni e associazioni di servizio, dell’imprenditoria.
Quindi la mia nomina è di cambiamento nella piena continuità con il prezioso (e apprezzato anche in sede regionale) lavoro fatto da Roberto Pregadio. Lui sarà il primo collaboratore durante questo nuovo quadriennio olimpico, insieme a tanti altri, fra cui cito per brevità solo Lio Patelmo, Paolo Vicari e Maria Assunta Milotta.
Vi chiedo sin da ora di sostenerci e di segnalarci le criticità e le proposte utili al miglioramento del movimento sportivo, perché è sempre necessario interpretare la nuova realtà ed evolversi.
Colgo l’occasione per rivolgere a Voi ed alle Vostre famiglie gli auguri di una serena Pasqua.”
Angelo Sberna – Delegato provinciale CONI di Enna

Breve curriculum:
Medico specialista in medicina dello sport; Tenente medico f.r. CRI; componente della Commissione per le Medicine non convenzionali presso l’Assessorato Salute della Regione Sicilia; già responsabile di medicina dello sport del dipartimento di prevenzione dell’ASP di Enna; già DCO, BCO e componente della Commissione vigilanza doping e per la tutela della salute nelle attività sportive del Ministero della Salute; presidente dell’Associazione medico sportiva Ennese; Leonardo da Vinci d’oro della FMSI; Stella di bronzo del CONI al merito sportivo; collabora con l’Università Kore di Enna, Alma Mater di Bologna e l’Università di Perugia.

Visite: 413

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI