Confartigianato AUTORIPARAZIONE – Meccatronica: si avvicina la scadenza per l’abilitazione

AUTORIPARAZIONE – Meccatronica: si avvicina la scadenza per l’abilitazione

Non più elettrauto o meccanico ma tutti meccatronici. È questa “l’evoluzione” della specie destinata a rivoluzionare il settore dell’autoriparazione. Entro il 5 gennaio 2018, infatti, le professioni di meccanico ed elettrauto dovranno convergere in un’unica figura quella del meccatronico che, per definizione, è un artigiano in grado di far interagire tre sottodiscipline – la meccanica, l’elettronica e l’informatica – al fine di automatizzare i sistemi di produzione per semplificare il lavoro umano.
Confartigianato Imprese Enna informa tutti i responsabili del settore che non si tratta di un percorso volontario, che può essere scelto per aggiornarsi ed aprirsi a nuove opportunità di business, ma è, invece, un passaggio obbligatorio per la categoria, sancito per legge e da ottemperare entro il 5 gennaio 2018, pena la chiusura dell’attività.
In sostanza, sarà necessario acquisire i previsti requisiti tecnico-professionali ed ottenere la qualifica di meccatronico, frequentando uno specifico percorso di formazione di 40 ore
Sono esclusi dall’obbligo di frequenza del percorso formativo le imprese il cui titolare o RTC, alla data del 05/01/2013, abbia già compiuto 55 anni di età.
In alternativa, come chiarito dalla circolare del Ministero dello Sviluppo economico dell’11/03/2013, i responsabili tecnici di imprese che hanno operato su sistemi complessi (quali ad esempio impianti di iniezione elettronica, impianti ABS, impianti ESP, impianti di raffreddamento non tradizionali, climatizzatori, cambi automatici e sequenziali, centraline elettroniche) possono, tramite dichiarazione sostitutiva resa dal titolare o dal legale rappresentante della società e documentando l’attività attraverso l’esibizione delle relative fatture, farsi riconoscere l’esperienza necessaria per lo svolgimento dell’attività di meccatronica.
L’Associazione, allo scopo di consentire alle imprese che non possono dimostrare il possesso del requisito professionale richiesto dalla normativa vigente di partecipare ai corsi obbligatori entro i tempi stabiliti della normativa vigente, sta programmando l’avvio del percorso formativo professionale specifico attraverso la propria società di servizi, ente di formazione accreditato presso la Regione Sicilia.
Tanto premesso, presso gli uffici di Confartigianato sarà possibile acquisire tutte le informazioni relative alla legge 224/2012 di “Modifica alla disciplina dell’attività di autoriparazione”, nonché ricevere assistenza nella valutazione di ogni singola situazione aziendale, per evitare confusione ed inutile dispendio di denaro.

Visite: 139

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI