Confagricoltura Sicilia su viabilità interna

Strade provinciali pericolose  da percorrere che per mancanza di fondi potrebbero essere addirittura chiuse al transito con il  conseguente rischio di  isolamento per intere popolazioni e per le attività economiche che vi si svolgono.

Questo lo spaccato emerso nel corso di un summit tenutosi a Resuttano (CL) tra alcuni sindaci del comprensorio madonita ed una folta delegazione di abitanti ed agricoltori. “Una situazione – è stato evidenziato nel corso dell’infuocato incontro – che con il passare del tempo rischia ulteriormente di peggiorare in vista dell’ormai  imminente stagione invernale”.

Oltre ai sindaci dei comuni di Resuttano, Rosario Carapezza, di Petralia Sottana, Santo Inguaggiato, a diversi assessori alla viabilità dei comuni madoniti, al presidente della Confagricoltura regionale, Ettore Pottino, all’incontro hanno partecipato telefonicamente sia il commissario dell’ex Provincia di Palermo che il responsabile provinciale della viabilità, Girolamo Schiera, i quali hanno ribadito quanto già a conoscenza di tutti, e cioè della totale mancanza di fondi da destinare al ripristino ed alla manutenzione della rete viaria. Comunque, per la prossima settimana è stato assicurato un sopralluogo sull’intera zona.

Un tema, quello della viabilità interna dell’isola che, a detta di tutti i partecipanti all’incontro, dovrebbe essere affrontato come una vera e propria emergenza chiedendo quindi l’utilizzazione della Protezione Civile e l’attivazione di fondi straordinari nazionali per il ripristino dei collegamenti.

Anche se a far notizia sono le interruzioni delle più importanti autostrade siciliane non vanno dimenticati i disagi della stragrande maggioranza dei siciliani che vivono ed operano nelle aree interne dell’isola e che grazie alla loro presenza garantiscono quel patrimonio storico, culturale, sociale, ambientale e territoriale che dovrebbe essere il volano di sviluppo per l’economia regionale.

“Come si può – ci si è chiesti – puntare sul turismo, sull’agroalimentare e sull’internazionalizzazione con un territorio che si presenta ostico ed inaccessibile persino ai residenti”.

Visite: 355

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI