Confagricoltura Sicilia, gli esami non finiscono mai

Le disposizioni sono quelle contenute dal nuovo codice della strada che oltre a disporre la revisione delle macchine agricole soggette ad immatricolazione introduce i criteri, le modalità ed i contenuti della formazione professionale necessaria per il conseguimento del patentino di guida di questi mezzi.

La Confagricoltura siciliana ricorda che per gli operatori agricoli in possesso, al 31 dicembre 2015, di una esperienza almeno biennale nell’utilizzo dei trattori, gli stessi possono continuare ad utilizzarli in attesa di poter frequentare il corso di aggiornamento. Ciò deve avvenire entro e non oltre il prossimo 13 marzo 2017.

Per tale ragione l’organizzazione consiglia di munirsi, immediatamente, dell’autocertifica-zione che attesti l’esperienza maturata al fine di evitare problemi nel caso di circolazione su strada a partire  dal  1° gennaio 2016.

Sempre dal prossimo anno, ricorda ancora la Confagricoltura siciliana, scattano i termini per l’entrata in vigore della revisione generale delle macchine agricole. Entro il 31 dicembre 2017 dovranno essere infatti eseguite le revisioni di tutti i trattori immatricolati prima del 1973. Negli anni successivi andranno invece a revisione tutte le macchine immatricolate nei periodi successivi. A regime, e cioè dal 1° gennaio 2016, la revisione dovrà essere fatta entro cinque anni dalla data di immatricolazione.

“Per questa ragione – evidenzia il presidente della Confagricoltura siciliana, Ettore Pottino – riteniamo indispensabile accelerare i tempi per la emanazione dei nuovi bandi del PSR 2014/2020 ed in particolare di quelli relativi alle misure ad investimento per consentire agli agricoltori di poter sostituire le macchine agricole più vetuste e non in grado, se non con costi eccessivi, di superare le verifiche tecniche”.

Nella legge di stabilità, approvata l’altro ieri dal Parlamento nazionale, è previsto il rifinanziamento del  fondo per il rinnovo delle macchine agricole gestito dall’INAIL. Per il 2016 è prevista una dotazione finanziaria di 45 milioni di euro, una goccia nel mare rispetto al fatto che in Italia sono più di un milione e quattrocentomila le macchine agricole che dovranno andare, entro i prossimi quattro anni, a revisione.

 

Visite: 417

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI