Comunicato del movimento dei coraggiosi di Enna

Il movimento dei Coraggiosi di Enna di Fabrizio Ferrandelli, area interna del Pd, per tramite del loro coordinatore Gaetano La Martina, il consigliere comunale Emanuela Guarasci, gli iscritti e i simpatizzanti, dopo un incontro tenutosi il 03 Giugno u s, avendo constato il degrado in cui versa la citta’ di Enna, dove non si contano piu’ i disservizi di cui i cittadini sono vittime, vorrebbero sapere
da questa amministrazione, dopo un anno di governo, quali sono i motivi, che ancora oggi, ostacolano l’ordinaria amministrazione di una citta’ che a dire del Sindaco Di Pietro si e’ candidata a “Citta’ della Cultura”.

A tutt’oggi il Viale Caterina Savoca risulta essere chiuso al traffico,una strada, peraltro, dove alcune attivita’ commerciali sono state fortemente danneggiate al punto di doversi trasferire, mentre quelle rimaste, coraggiosamente in zona, soffrono maledettamente. Per la riapertura forse dovremmo per caso auspicare, il passaggio di una processione religiosa da quella strada?

Per non parlare del verde pubblico, nasce, cresce e muore secondo natura. Nessun intervento da parte dell’amministrazione soprattutto in molte zone, anche del centro storico dove l’erba ha addirittura ostruito il passaggio ai pedoni.

E poi ancora, l’ illuminazione pubblica inesistente in alcune zone e psicadelica in altre. Lo slogan, dell’amministrazione, luce in questa citta’, si è trasformato in Buio totale. E ancora i semafori funzionanti a giorni alterni, senza pensare, peraltro, che nelle zone ad elevato traffico
automobilistico, sono frequenti gli incidenti stradali.

E ancora, la mancanza di controllo del traffico urbano, non solo nella zona di Enna Alta, ma soprattutto ad Enna Bassa, dove le auto spesso raggiungono alte velocita’. A tutto cio’ si aggiunge la mancata manutenzione delle strade che spesso è causa di danni a persone e cose.

E siamo stanchi di sentirci dire che la colpa e’ degli uffici. Non avete per caso fatto voi con “Missione Compiuta” la rotazione del personale del comune per garantire maggiore efficienza oltre che trasparenza?

Non avete per caso avuto voi la presunzione di dire che eravate all’altezza di governare questa citta’?

Queste le domande poste dal movimento dei Coraggiosi a questa amministrazione. E siccome la speranza è ultima a morire, speriamo ancora che Enna possa diventare una citta’ NORMALE come tante altre.

Inoltre, durante l’incontro, il movimento, avendo a cuore il problema spazzatura, ha affrontato e discusso del momento molto delicato in cui versano gli operatori ecologici della nostra citta’. Dal movimento si è sollevato un coro di solidarieta’ e stima nei confronti di tutti gli addetti, che
nonostante il difficile momento economico che stanno attraversando, insieme alle loro famiglie, continuano a svolgere il loro lavoro.

L’incontro si è concluso con l’impegno che i coraggiosi si riuniranno presto, per stabilire una serie di appuntamenti in citta’.

Visite: 507

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI