Comune di Enna, l’ex assessore Vittorio di Gangi “L’amministrazione Di Pietro in 5 anni costerà 250 mila euro in più di quella Garofalo”

In cinque anni l’amministrazione Dipietro costerà 250mila euro in più rispetto a quella Garofalo. Lo sostiene l’ex assessore comunale al bilancio Vittorio Di Gangi che ha elaborato i dati relativi alle indennità delle ultime due giunte comunali.”Nonostante la riduzione delle indennità- sostiene Di Gangi- il costo annuale della giunta Dipietro, rispetto a quello della giunta Garofalo costerà il 36% in più, che si traduce in un aggravio  sulle casse comunali per quasi 46mila euro in più l’anno.” L’ex assessore al bilancio ha elaborato una tabella di confronto sulle indennità nel dettaglio per singolo componente delle due giunte” Altro che risparmio di 200mila euro- dice l’ex assessore- L ‘attuale giunta a fronte di un compenso annuale di 230mila euro ha ridotto l’indennità del 23%  portandola a173mila euro annui. La precedente giunta Garofalo,invece, nel corso del suo mandato ha portato i compensi anni da 255 mila euro, previsti dalla legge,a 127 mila euro riducendo la spesa a carico delle casse comunali del 50%.” Il componente della precedente giunta Garofalo aggiunge ancora “L’ex sindaco Paolo Garofalo,aveva fatto la scelta di mettersi a part-time per gravare meno sulle casse comunali. La sua indennità era di 27mila euro lordi annui. L’attuale sindaco Maurizio Dipietro percepirà, invece, una indennità di  48mila euro annuali.” Per Vittorio Di Gangi, per avere una riduzione reale  della spesa rispetto alla precedente giunta, quella attuale dovrebbe ridurre le indennità del 50% rispetto a quello che è previsto per legge.”  Nel prospetto elaborato da Vittorio Di Gangi la differenza che salta per prima agli occhi nelle indennità riguarda,come anticipato, i due sindaci Paolo Garofalo percepiva un’indennità annuale di 27.255,82 euro, mentre per l’attuale sindaco Maurizio di Pietro l’indennità annuale sarà di 48.406,80. Per 4 componenti su 6 dell’attuale giunta l’indennità è raddoppiata passando da 1.020,97 euro a 2.040,26  Per chiarire ancora i dati Di Gangi aggiunge “i dati di riferimento sono al lordo delle ritenute che si aggirano sul 45%.”

Tiziana Tavella

Visite: 469

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI