Collegio infermieri Trapani su ultime aggressioni di infermieri in nosocomi siciliani

Non si può continuare ad operare in una situazione di costante preoccupazione nei presidi sanitari, soprattutto nei pronto soccorso. Necessitano interventi urgenti per tutelare la sicurezza di tutti”.
Così si è espresso il presidente del collegio IPASVI di Trapani, Filippo Impellizzeri, dopo le ultime aggressioni verificatesi ad Alcamo, ai danni di un operatore sanitario del pronto soccorso, ed a Palermo in alcuni ospedali.
L’intero consiglio direttivo provinciale trapanese dell’IPASVI, l’organismo che rappresenta gli infermieri, ha voluto esternare solidarietà agli operatori sanitari aggrediti e minacciati e sottolineare il clima di paura con il quale spesso, negli ospedali delle nostre zone, si è costretti ad operare.
“Con grande impegno, competenze e abnegazione lavoriamo per salvaguardare la salute dei cittadini – ha detto il presidente Impellizzeri – ma chi e come vengono salvaguardate salute e incolumità nostre?”
In occasione di un’altra aggressione in ospedale, il collegio Ipasvi di Trapani inviò una nota alla direzione generale ASP per avviare urgentemente una verifica ispettiva sullo stato di sicurezza sui luoghi di lavoro (ospedali e altri presidi). “Questa ricognizione va incrementata – ha spiegato Impellizzeri – per evitare che in futuro, soprattutto nelle ore notturne e nei fine-settimana, ripetano incresciosi e pericolosi eventi”.

Visite: 205

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI