Cna Enna su Agenda Urbana

CNA su Agenda Urbana: “soddisfatti per la possibilità di finanziare anche le imprese”

A seguito della comunicazione da parte del Coordinatore del Tavolo Partenariato, Tonino Palma, con la quale si dava notizia della possibilità prevista dalla Regione di aggiungere nell’Agenda urbana anche la misura relativa allo sviluppo della competitività delle imprese riteniamo di dover esprimere piena soddisfazione da parte della CNA di Enna.

Questa possibilità, consente di inserire il tema dello sviluppo delle PMI in un primo momento escluso dalla programmazione dell’Agenda Urbana e che invece riteniamo vitale per lo sviluppo del territorio.

Siamo grati alle forze economiche e sociali di Enna e Caltanissetta per lo sforzo fatto nel fare sistema e per la loro capacità di pensare con attenzione e serietà lo sviluppo del territorio, così come alle Amministrazioni Comunali delle due città per l’apertura dimostrata al confronto con il tavolo.

Adesso è il momento di attivare il tavolo per costruire un progetto che parta dal basso e tenga conto delle esigenze del territorio e dei suoi operatori anche per utilizzare appieno questa opportunità.

Destinare 1,6 milioni di euro alle imprese della città può cambiare la prospettiva dello sviluppo della Città di Enna, per questo è necessario cogliere questa opportunità senza indugi.

F.to

Il Presidente Prov.le Filippo Scivoli

Il Presidente comunale Angelo Scalzo

La Regione Siciliana, in riferimento ad Agenda Urbana di Enna e Caltanissetta, ha consentito formalmente l’aggiunzione di un nuovo Obiettivo Tematico che si aggiunge ai precedenti OT2 Agenda Digitale, OT4 Energia sostenibile e qualità della vita, OT5 Cambiamento Climatico, prevenzione e gestione dei rischi, OT9 Inclusione sociale. Nello specifico sarà possibile inserire l’OT3, che riguarda la “Promozione della competitività delle Piccole e Medie Imprese”, che avevamo più volte sollecitato come Tavolo del Partenariato “Centro Sicilia” e per il quale l’Autorità Urbana aveva previsto, in maniera presuntiva, il 10 % delle risorse complessive destinate ad Agenda Urbana. Considerato che le somme previste sono: per Enna 16.624.713,81 e per Caltanissetta 21.976.651,14, le risorse da destinare alla competitività delle PMI potrebbe essere complessivamente almeno di circa € 3.800.000,00, di cui € 1.600.000,00 per Enna e € 2.200.000,00. Si apre così l’opportunità di poter programmare nuovi interventi indirizzati allo sviluppo economico e delle attività imprenditoriali dell’area. Nelle riunioni precedenti del Tavolo del Partenariato avevamo già discusso, nel caso si fosse verificata l’opportunità di poter usufruire di un altro OT, di pianificare e orientare eventuali nuovi interventi verso la promozione di attività economiche nei settori dell’artigianato artistico e dell’agroalimentare, da insediare nei centri storici delle due città, al fine di rivitalizzare tali aree non solo dal punto di vista imprenditoriale ma anche urbanistico, culturale e turistico. Al Tavolo del Partenariato sono pervenute, da parte di Associazioni, Comitati, Ordini Professionali, Cooperative, Consorzi, Università ed Enti, 40 richieste di partecipazione ai costituendi Tavoli Tematici, i cui indirizzi sono stati trasmessi all’Autorità Urbana per l’imminente insediamento dei rispettivi Tavoli.
Il Coordinatore del Tavolo di Partenariato
Tonino Palma

Visite: 147

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI