Cisl; stamattina gli stati generali dell’edilizia

Lavoro: Stamattina all’Nh hotel di Palermo gli Stati generali dell’edilizia nel Sud Italia. “Costruiamo insieme la ripresa del Mezzogiorno”.

Palermo – Investimenti in calo esponenziale, occupazione in caduta libera e crollo delle gare di opere pubbliche, infrastrutture inesistenti o pericolanti. La crisi economica nel settore delle costruzioni del Sud Italia non accenna a diminuire e le prospettive per i prossimi anni sono drammatiche tanto da ipotizzare un’emergenza occupazionale e sociale di dimensioni non quantificabile. Eppure ci sono vari strumenti per rilanciare le costruzioni, partendo per esempio dalla messa in sicurezza e dall’infrastrutturazione del territorio; le istituzioni, invece, dirottano questi investimenti per pagare la spesa corrente. Questo il tema che sarà al centro degli Stati generali dell’edilizia nel Mezzogiorno, organizzati dalla Filca Cisl, che si terranno oggiAggiungi un appuntamento per oggi all’Nh hotel di Palermo (ex Jolly hotel) dalle 9,30. Vi prenderanno parte tutti i soggetti che operano nel comparto delle costruzioni quali: Giuseppe Lupo, vicepresidente dell’Ars, Giovanni Pizzo, assessore regionale alle Infrastrutture, Santino Barbera, segretario generale Filca Cisl Sicilia, Fabio Sanfratello, presidente di Ance Palermo, Angelo Minì, presidente Anaepa Confartigianato Sicilia, Maurizio Merlino, coordinatore Cna Costruzioni Sicilia, Leonardo Li Causi, responsabile Area Lavoro Coop Sicilia, Giovanni D’Ambrosio, segretario generale Filca Cisl Campania, Enzo Gallo, segretario generale Filca Cisl Puglia, Luciano Belmonte, segretario generale Filca Cisl Calabria, Michele La Torre, segretario generale Filca Cisl Basilicata, Salvatore Scelfo, segretario nazionale Filca Cisl e Mimmo Milazzo segretario generale Cisl Sicilia. Si svolgerà una tavola rotonda moderata dal giornalista di Milano Finanza, Antonio Giordano.

 

Dati settore costruzioni nel Sud Italia

“Giù gli investimenti nelle costruzioni, con un calo cumulato del -47,4% al Sud; In calo valore aggiunto del settore costruzioni: diminuito cumulativamente al Sud del -38,7% a fronte del – 29,8% del Centro-Nord”. Negli ultimi 5 anni il Cipe ha finanziato 26 miliardi di investimenti per infrastrutture, di cui 87% al centro nord e il 13% al Sud (Fonte Svimez)

Incompiute nel Sud Italia: la prima regione per opere pubbliche non completate è la Sicilia con 215, mentre 93 sono quelle della Calabria, 81 della Puglia, 37 della Basilicata e 12 della Campania. Di seguito il link in cui visionare l’elenco: https://www.serviziocontrattipubblici.it/simoi.aspx

Dati edilizia Sicilia: Oltre 90.000 posti di lavoro in meno, 13.000 imprese hanno cessato o sospeso l’attività, le ore denunziate in cassa edile si sono ridotte di 27.587.961, la massa salariale si è ridotta di 377.873.003,30. Crollo degli investimenti nel settore: si è passati dal 1miliardo e 68 milioni del 2008 a 483milioni circa del 2014.

Il tasso di occupazione in Sicilia delle persone tra i 20 e i 64 anni (42,4% nel 2014) è il più basso di tutte le regioni europee: c’è un divario di oltre trenta punti tra l’area con il tasso di occupazione più alto (Bolzano, al 76,1%) e la Sicilia. Su appena sei regioni in Europa con il tasso di occupazione tra i 20 e i 64 anni inferiore al 50% quattro sono in Italia, Puglia (con il 45,7%, ndr), Campania (42,7%), Calabria (42,6%) e Sicilia mentre una è in Spagna (Ceuta) e una in Grecia ((Dytiki Ellada). (Fonte Eurostat Regional Yearbook 2015).

Lavoro nero settore edile: tasso di irregolarità nel Mezzogiorno 22,3%. In Sicilia è al 30% e in Calabria al 40%

Morti bianche: La Sicilia e’ la prima regione del Sud per numero di morti bianche, registrate sul lavoro, nel primo semestre 2015: 33 decessi sui 361 rilevati in tutto il Paese. Palermo la provincia che continua a far emergere il dato piu’ rilevante della regione con 12 decessi.

 

Visite: 410

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI