Cisl e Uil Sicilia su vicenda Tecnis

Lavoro: Filca Cisl su Tecnis, “Pretendiamo chiarezza su futuro
cantiere anello ferroviario di Palermo e su retribuzioni arretrate.
Dopo incontro di domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani si decideranno iniziative”.

Palermo – “Pretendiamo che si faccia chiarezza sul futuro del cantiere
dell’anello ferroviario di Palermo e sulle retribuzioni arretrate.
DomaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani si terrà l’incontro fra Tecnis e l’ente appaltante Rfi sul
completamento dell’opera e in base all’esito di questa riunione,
stabiliremo quali iniziative intraprendere”. Lo ha dichiarato Antonino
Cirivello, segretario generale di Filca Cisl Palermo Trapani che
stamattina ha partecipato all’assemblea dei lavoratori della società,
impegnati nella costruzione dell’anello ferroviario di
Palermo.”Occorre attendere con senso di responsabilità – ha aggiunto
Cirivello – le decisioni che verranno assunte nel vertice di domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani. A
noi interessa che venga terminata l’opera, che siano saldate le
spettanze dovute ai lavoratori e che ne vengano assunti altri, come
previsto dal piano dei lavori. Creare oggiAggiungi un appuntamento per oggi focolai di tensione è
inutile e ha come effetto solo quello di fomentare la rabbia dei
dipendenti”.

Tecnis, Baudo (Fenal Uil Palermo): “Subito chiarezza su futuro di società e lavoratori. Cassa integrazione ultimo strumento da attivare”. 

Palermo.  “E’ necessario fare subito chiarezza sul futuro della società Tecnis e sulla realizzazione dell’anello ferroviario a Palermo. I lavoratori, una trentina circa, da diversi mesi senza stipendio continuano comunque a lavorare fiduciosi ma allo stesso tempo chiedono garanzie sul futuro occupazionale”. Lo dice Ignazio Baudo, nuovo segretario generale della Feneal di Palermo, dopo l’assemblea stamane in cantiere, che aggiunge. “L’attivazione della cassa integrazione, approvata a Roma, deve essere l’ultimo strumento da attivare. La Feneal Uil intende cercare qualsiasi soluzione alternativa e utile che permetta il prosieguo dell’opera. Per questo abbiamo chiesto subito l’attivazione di un tavolo di confronto”.

www.uilsicilia.it

 

Visite: 394

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI