Cinema, l’ennese Mauro Lamantia prescelto dal regista Paolo Virzì per il suo prossimo film

Un altro ennese che porta con orgoglio il nome della nostra comunità in giro per il mondo. E’ il giovane Mauro La Mantia, di professione attore che è stato prescelto dal regista Paolo Virzì per il suo prossimo film “Notti Magiche”. Mauro sarà tra l’altro l’unico attore siciliano in questa pellicola. Mauro Lamantia ha studiato alla Scuola del Piccolo di Milano anche se la passione per il teatro l’ha scoperta proprio nella sua Enna, frequentando i corsi della Compagnia l’Arpa e partecipando ad alcune piéce di teatro danza firmate da Aurelio Gatti. Di recente è stato anche impegnato in “Lingua di Cane”, lo spettacolo di Sabrina Petyx diretto da Giovanni Cutino, che dopo un debutto scoppiettante al Teatro Garibaldi di Enna, che lo ha prodotto la scorsa stagione, ha toccato i maggiori palcoscenici e festival dell’Isola: dalle Orestiadi di Gibellina al Teatro Biondo di Palermo, dove è stato messo in scena per il “Festival Letterature Migranti”.

Lo scorso anno Mauro ritornando a Enna ha incontrato gli alunni dell’Istituto Alberghiero Federico II. Mauro ha detto loro che i giovani hanno il diritto di sognare. Mauro rappresenta quella categoria di persone che hanno creduto in quello che volevano fare ed hanno coronato il loro sogno malgrado sia partito da una situazione di svantaggio come quella di un territorio difficile come quello di Enna. Nasce a Palermo e cresce ad Enna dove fa le prime esperienze professionali sul palcoscenico con la compagnia MDA Produzioni Danza di Aurelio Gatti. Si diploma nel 2011 alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano dove fonda insieme ad altri quattro colleghi la compagnia Idiot Savant e vi collabora stabilmente dal 2010. Lavora al Teatro Elfo Puccini e al Piccolo Teatro di Milano, al Teatro della Tosse di Genova, al Teatro Stabile di Napoli, al Teatro Vittorio Emanuele di Noto; interpreta il ruolo di protagonista nel lungometraggio “Ti si legge in faccia” per la regia di Andrea Castoldi. Nel 2012 vince il Premio Hystrio alla Vocazione (secondo premio) e nel 2015 riceve una nomination come miglior attore emergente al Premio Le Maschere del Teatro Italiano per lo spettacolo “La Morte della Bellezza”, regia di Benedetto Sicca.
Foto gi Giulia Mancuso Prizzitano

Visite: 1930

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI