Cgil Sicilia su vertenza lavoratori forestali

Palermo, 8 ott- Dopo lo sciopero di ieri sembra sbloccarsi la vertenza

dei forestali siciliani, anche se la Cgil preferisce continuare a
mantenere un profilo di cautela, in attesa che gli impegni
dell’esecutivo si trasformino in fatti concreti. “Siamo in presenza di
un risultato della lotta dei lavoratori- dicono Michele Pagliaro,
segretario generale della Cgil Sicilia e Salvatore Tripi, segretario
della Flai regionale- che auspichiamo trovi conferma nei passaggi che
seguiranno e nel confronto che si apre”. Ieri il governo si è impegnato
con i sindacati ad assicurare le garanzie occupazionali a tutti i
lavoratori, compresi coloro che svolgono 78 giornate, e in proposito è
stato presentato in giunta regionale un ddl da 23 milioni che dovrà ora
passare al vaglio dell’Ars. I “78ottisti” sospesi torneranno al lavoro
lunedì prossimo mentre per i lavoratori licenziati saranno impartite
direttive per la riassunzione. “E’ stato anche istituito- riferisce
Salvatore Tripi, segretario generale della Flai Cgil Sicilia-un tavolo
per il monitoraggio della vertenza che si riunirà lunedì prossimo”.
Inoltre, riferisce sempre la Flai, giovedì della prossima settimana i
sindacati saranno convocati alla presidenza della Regione per discutere
del riordino del settore. Infine, i lavoratori dell’Esa riprenderanno a
lavorare fino a 180 giornate. “Vigileremo adesso- concludono Pagliaro e
Tripi- affinchè la macchina amministrativa e burocratica funzioni al
meglio, per non vanificare i risultati ottenuti”.

Visite: 602

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI