Cgil Sicilia su Ticket Sanitari

Palermo, 13 ott- Per la Cgil Sicilia “il taglio del ticket sanitario

aggiuntivo regionale per le prestazioni specialistiche, annunciato dal
governo Crocetta, è un fatto positivo. Le precarie condizioni economiche
di larghe fasce della popolazione – affermano in una nota Mimma Argurio
della segreteria regionale Cgil ed Elvira Morana, del dipartimento
sanità del sindacato- richiedono però in via prioriaria un allargamento
delle fasce di esenzione: un obiettivo che per noi resta
irrinunciabile”. Ecco allora che sul tema dei ticket la Cgil chiede
all’assessore regionale alla salute il confronto con le parti sociali.
“L’apertura del governo sulla questione- affermano Argurio e Morana-, se
troverà conferma negli atti concreti, lascia sperare che su un tema
cruciale come il diritto alla salute si possa ragionare considerando che
garantirlo a tutti significa farsi carico del sempre più acuto disagio
sociale e della povertà che incalzano. Un intervento valido sui ticket,
in grado di produrre ricadute apprezzabili- concludono le due esponenti
della Cgil- non può che significare dunque gradualità in rapporto al
reddito e allargamento della fascia che può usufruire di esenzione”.
2014 dac

Visite: 550

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI