Cgil Sicilia su impugnativa Liberi Consorzi Comuni

Province: Pagliaro (Cgil), tra governo regionale e governo nazionale
manca il dialogo. Nuova fase di incertezza per i lavoratori

Palermo, 6 ott- “L’ impugnativa della legge regionale sui liberi
consorzi e le città metropolitane apre un’altra fase di incertezza per
gli assetti istituzionali e per i lavoratori. Ci auguriamo che questa
nuova impasse si risolva subito”. Lo dice il segretario generale della
Cgil Sicilia, Michele Pagliaro, che rileva anche “l’insostenibile
mancanza di dialogo tra il governo nazionale e quello regionale, che
danneggia la Sicilia e i siciliani”. “Se alla regione, ferme restando le
prerogative statutarie, è richiesto di legiferare in maniera più accorta
e rispettosa del quadro nazionale- osserva Pagliaro- il governo
nazionale deve anch’esso muoversi sulla strada del dialogo nella
consapevolezza delle difficoltà economico- sociali ma anche politiche
della Sicilia”.Pagliaro osserva peraltro che “quest’ultimo caso segue
altre impugnative di leggi importanti, per cui si impone una riflessione
a tutto campo che eviti alla Sicilia di continuare a segnare il passo”.

Visite: 369

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI