Cgil e Uil Sicilia su Formazione professionale

Palermo, 6 nov- “Sconcerto e disappunto”, per l’epilogo della giornata,
dopo la manifestazione dei lavoratori della formazione professionale,
vengono espressi dalla Flc e dalla Cgil siciliane. In mattinata si è
svolto un incontro con il neo assessore al settore, Mariella Lo Bello,
che aveva incardinato un percorso. Secondo quanto comunicato
dall’esponente del governo alle sigle sindacali nel pomeriggio la
dirigente al Lavoro Corsello avrebbe dovuto ricevere i sindacati
confederali per parlare di ammortizzatori sociali, del funzionamento del
dipartimento, delle rendicontazioni, degli avvisi e del lavoro dei 1750
operatori degli ex sportelli multifunzionali, dei temi cioè al centro
della vertenza in attesa dell’insediamento formale dell’Assessore
Caruso. Ma così non è stato. Per la Cgil e la Flc, il fatto è che
“nonostante le buone intenzioni manifestate il governo non ha il
controllo delle amministrazioni e continua a brancolare nei tentativi
demagogici, a distanza di mesi, anzicchè affrontare i problemi reali e
risolverli. Finchè non si imboccherà una direzione decisa – rilevano-
sarà difficile parlare di cambio di passo”. I due esponenti della Cgil
rincarano la dose dicendo che “oggiAggiungi un appuntamento per oggi pomeriggio al Dipartimento lavoro è
andata in scena una farsa .La dirigente ha preferito ricevere gruppi di
singoli lavoratori e non confrontarsi con i sindacati confederali come
da impegni assunti dal governo. Un comportamento- concludono Genovese e
Scozzaro – che non possiamo che stigmatizzare”.

Formazione, Raimondi (Uil Sicilia): “Confronto ripartito. Il nuovo Governo agisca subito per tutelare i lavoratori”.  

PALERMO. “Pagamento degli stipendi, correnti e arretrati, e accesso agli ammortizzatori sociali per i lavoratori della Formazione siciliana. Queste le priorità della Uil Sicilia emerse oggiAggiungi un appuntamento per oggi al confronto con il nuovo Governo Crocetta”. Lo dice il segretario Giuseppe Raimondi, che aggiunge: “L’assessore Mariella Lo Bello, ha assicurato a giorni l’avvio dei trasferimenti al Dipartimento della Formazione per colmare il vuoto d’organico e uscire finalmente dall’emergenza. Inoltre ogni settimana, e già dal prossimo venerdì, è stato concordato un confronto no-stop con le organizzazioni sindacali sul tema dei pagamenti e a seguire sul Progetto Prometeo. Abbiamo affrontato, inoltre, il problema degli ammortizzatori sociali in deroga, delle misure di esodo incentivato, del programma Garanzia Giovani e dei corsi Oif. Adesso chiediamo di passare dalle parole ai fatti. Le proposte ci sono, i mezzi anche. Speriamo che il nuovo Governo cambi passo e metta a punto i provvedimenti necessari per tutelare tutti i lavoratori del settore”. E Raimondi continua: “Al nuovo dirigente del dipartimento del Lavoro, Anna Rosa Corsello chiediamo di non perdere tempo e di fissare un incontro immediato con le organizzazioni sindacali per risolvere l’emergenza riguardante Garanzia Giovani e la ricollocazione del 1.750 ex Sportellisti e per assicurare il sostegno al reddito ai lavoratori del settore”.

 

 

Visite: 867

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI