Cgil Enna, al via la raccolta firme per la Carta universale dei diritti dei lavoratori

Ne servono 50 mila ma l’obbiettivo politico è però un milione. E’ il numero di firme che la Cgil vuole raccogliere in tutta Italia per la presentazione di un disegno di legge di iniziativa popolare per la Carta universale dei diritti dei lavoratori ovvero il nuovo statuto dei lavoratori alla cui redazione hanno partecipato oltre 60 giuristi e giuslavoriti di fama nazionale. E ieri mattina la segretaria provinciale generale della Cgil Rita Magnano un un locale di Perugusa ha convocato i direttivi provinciali di tutti i settori alla presenza del segretario regionale generale Michele Pagliaro per avviare di fatto la campagna di raccolta firme che inizierà ufficialmente il 19 marzo. In questo lasso di tempo i vari comparti lavoratori organizzeranno delle assemblee in tutti i luoghi di lavoro coinvolgendo non solo i tesserati del sindacato della Camusso. La carta dei diritti universale dei lavoratori va e recuperare le tutele perdute in questi anni ed ancor di più li estende a tutte quelle nuove tipologie professionali che si sono affacciate nel mercato del lavoro.

Visite: 504

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI