Cgil, Cisl e Uil su vicenda Precari ex Provincia

Volevamo esprimere apprezzamento all’Assessore alla Funzione Pubblica Luisa Lantieri per l’impegno ed il risultato conseguito in merito alle risorse destinate alla ex Provincia Regionale, a seguito degli interventi correttivi apportati dall’assemblea regionale. C’è, però, rammarico allo stesso tempo perché il Commissario non intende far riprendere l’attività lavorativa ai precari dell’ente, in quanto le risorse devono essere destinate ad altre finalità.
Tutto ciò non lo comprendiamo e non lo condividiamo. I quattro milioni di euro devono mettere al riparo i dipendenti tutti sia a tempo determinato sia a tempo indeterminato.
Il momento di solidarietà operato dalla politica regionale nei confronti del nostro territorio nasce dalla protesta messa in atto dal personale contrattista, per cui chi ha da assumersi responsabilità lo faccia oppure abbia il coraggio di dimettersi come più volte, peraltro, chiesto in sede di delegazione dai segretari territoriali della Funzione Pubblica di Cgil Cisl e Uil.
Perdere questa opportunità significa  la fine dei dipendenti a tempo determinato ed il sindacato questo non lo può permettere.
Non ci rassegneremo facilmente anche perché sappiamo che altri interventi cosi forti per il nostro territorio non saranno più consentiti.
Chiederemo, inoltre, all’Assessore Lantieri, se possibile, di vincolare, attraverso una direttiva del Direttore Generale del Dipartimento di sui competenza, la somma occorrente, all’interno del 4 milioni di euro, per la chiusura dei contratti del personale precario fino a dicembre 2016.
A rischio, anche, tanti servizi oltre che posti di lavoro.
I momenti di tensione che si sono registrati oggiAggiungi un appuntamento per oggi pomeriggio potrebbero sfociare in azioni più forti poiché i lavoratori sono disperati e molti di loro al lastrico per non dire alla fame.
Non possono pagare per scelte scellerate di chi governa senza un obiettivo questa Regione muovendosi a tentoni.
La nostra azione potrebbe sfociare in una giornata di sciopero generale invitando tutte le istituzioni a fare sentire la propria voce”.

Visite: 216

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI