Cgil, Cisl e Uil Sicilia su crisi Consorzi di Bonifica

Consorzio bonifica sicilia orientale: si dimette commissario
straordinario, sindacati gli chiedono di ritirare le dimissioni

Palermo, 1 lug- I sindacati regionali Flai Cgil, Fai Cisl e Filbi
esprimono “stupore” per le dimissioni del Commissario straordinario del
Consorzio di Bonifica della Sicilia Orientale, Giuseppe Margiotta e gli
chiedono di ritirarle. “Chiediamo all’ing. Margiotta di rivedere questa
sua decisione” , scrivono in una nota i segretari generali dei tre
sindacati , “nell’interesse del comparto della Bonifica, vista la l’
esperienza e la conoscenza da lui acquisite durante l’espletamento
dell’incarico”. A Margiotta i sindacati chiedono di “proseguire nel
lavoro insieme alle persone di buon senso per il raggiungimento di
obiettivi comuni che siano di salvaguardia degli interessi
dell’agricoltura Siciliana, dei lavoratori della Bonifica Siciliana, del
lavoro e dei servizi che gli stessi producono”.
I sindacati ricordano che “giusto ieri si è tenuto un incontro presso la
sede del Consorzio di Enna con ottimi riscontri in termini di trattative
per la risoluzione di annose problematiche riguardanti il personale
interessato dalle competenze del Commissario Margiotta. Alla luce
dell’avvenuta approvazione da parte della Giunta Regionale del
Regolamento e dello Statuto dei nuovi Consorzi di Bonifica della
Sicilia, si è evidenziata al tavolo delle trattative una grande apertura
ed una intesa sull’organizzazione dei lavori da espletarsi per la
definitiva attuazione della riforma”. 2le
I sindacati concludono rilevando che “soprattutto in questo momento
l’interesse di qualcuno non potrà essere prioritario rispetto
all’interesse di tutti e sottolineano che come sempre hanno fatto, non
avranno nessuna forma di indugio nel denunciare e perseguire coloro che
violino in qualsiasi modo i diritti dei lavoratori”.

Visite: 154

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI