Cgil, Cisl e Uil Scuola domani in piazza a Catania e Palermo

Più valore al lavoro nella scuola”. È all’insegna di questo slogan, hashtag #unionefalascuola, che docenti, personale Ata e dirigenti scolastici di tutta Italia domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani, sabato 24, scenderanno in piazza. Per il rinnovo del contratto di lavoro scaduto da sette anni e perché sia modificata la legge 107 del 2015, la cosiddetta “Buona scuola”. La mobilitazione è organizzata da Cisl Scuola, Flc Cgil, Uilscuola, SnalsConfsal e Gilda. Si svolgerà con modalità diverse in ogni regione. In Sicilia, con due manifestazioni contemporanee fissate per le 15, che si terranno a Palermo e Catania, entrambe nella piazza Massimo delle due città (a Palermo piazza Verdi, per la precisione). “Lo stanziamento di una manciata di euro come il governo nazionale sembra voler fare, per rinnovare un contratto fermo da tanti anni, è un’inammissibile provocazione”, affermano Mimmo Milazzo e Rosanna La Placa, segretario generale e componente della segreteria con delega alle politiche scolastiche, della Cisl Sicilia. “Serve piuttosto andare in direzione opposta”, rimarcano al sindacato parlando di “valorizzazione delle professionalità” e di “contrattazione decentrata, necessaria per legare strettamente la produttività del personale e la qualità del servizio alla comunità”.

Visite: 351

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI