Cgil, Cisl e Uil Inquilini su Emergenza abitativa

Palermo, 20 ott- In una lettera aperta al presidente della Regione, i
sindacati degli inquilini Sunia, Sicet e Uniat sollecitano
l’approvazione delle linee guida per dare attuazione in Sicilia al
provvedimento nazionale sulla morosità incolpevole, con il quale il
governo destina all’isola 836 mila euro. Sunia, Sicet e Uniat cheidono
anche che il fondo nazionale, così come hanno fatto altre regioni venga
rimpinguato. “La misura in questione- scrivono a Crocetta i segretari
generali delle tre organizzazioni Giusy Milazzo,Santo Ferro e Giovanni
Sardo – potrebbe costituire un’ ancora di salvataggio per le tante
famiglie che hanno subito e stanno subendo uno sfratto. Eppure,
nonostante i tanti segnali e le tante sollecitazioni lanciate da noi, il
provvedimento della Giunta tarda ad arrivare”. I sindacati degli
inquilini si dicono “indignati” per “l’insensibilità verso un’emergenza
abitativa sempre più grave che aggiunge per tanti cittadini la perdita
della casa alla perdita del lavoro”. I sindacati denunciano anche la
mancanza di qualunque progetto e iniziativa regionale per affrontare in
maniera ampia e coordinata il problema dell’emergenza abitativa. “La
regione siciliana- scrivono- è l’unica tra le regioni a non avere mai
affrontato in maniera compiuta la tematica abitativa, nonostante i dati
allarmanti su sfratti e occupazioni”.E questo nonostante le proposte e i
progetti dai sindacati non siano mancati, a partire dalla richiesta di
aprire un confronto sull’utilizzo a fini abitativi dei beni confiscati
alla mafia”. Sul tema dell’emergenza abitativa, Sunia, Sicet e Uniat
chiedono l’apertura del confronto.

Visite: 480

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI