Cgil, Cisl e Uil inquilini, prorogare bando per fondi morosità incolpevole

Un risultato importante ottenuto che però sa quasi di beffa. Lo è per Cgil, Cisl e Uil degli inquilini sul fondo per le morosità incolpevoli, istituito dai Comuni con fondi regionali per alleviare il disagio abitativo e venire incontro a quelle famiglie che non riescono più a pagare il canone di affitto a quindi sotto regime di sfratto perchè in forte difficoltà economica. Infatti secondo le parti sociali la previsione normativa risulta quasi del tutto inapplicabile. Al comune di Enna sono stati assegnati dalla Regione su somme del del ministero delle Infrastrutture circa 27 mila euro, su circa 1 milione e mezzo per tutta la Sicilia. Il bando per l’assegnazione è stato pubblicato il 4 giugno ma la scadenza prevista per il 18. Quindi il rischio che molte famiglie non abbiano neanche il tempo per partecipare al bando è molto alto. Per quanto motivo i segretari provinciali degli inquilini di Cgil, Cisl e Uil, Giovanna D’Alia, Angelo Assennato e Mario la Rosa hanno chiesto ufficialmente al Comune di prorogare i tempi di scadenza del bando. “Abbiamo inviato una nota ufficiale all’ufficio casa del Comune per chiedere una proroga sulla scadenza del bando in modo da avere più tempo per informare le famiglie – commentano i segretari – anche se per correttezza dobbiamo dire che si tutto ciò il Comune non ha assolutamente colpa”. Per Cgil Cisl e Uil tutto ciò è stato provocato dalla mancanza di raccordo tra le istituzioni interessare vale a dire in primis la Regione, Prefetture e Comuni. Il fatto stesso che ogni Comune ha fatto un bando diverso da altri la dice lunga. “Da sempre chiediamo alla Regione una cabina di regia che coordini il tutto – continuano Giovanna D’Alia, Angelo Assennato e Mario La Rosa – ma ad oggi non è stato fatto nulla”. Infine sempre i sindacati degli inquilini ed in particolare la Cgil chiede alla Regione l’istituzione di un fondo unico relativo alle risorse per il sostegno alle famiglie che sono in difficoltà visto che oltre a quello per le morosità incolpevoli c’è anche quello per il sostegno alle famiglie per il pagamento dei canoni di locazione ed il cui bando scade il prossimo 24 giugno. Ed ancora che queste risorse vengano utilizzate senza limiti temporali perentori ma bensì ad esaurimento scorte e che vengano utilizzati per le loro uniche finalità e non invece per altri scopi”.

Visite: 484

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI