Catania convegno sull’ambiente “Catania Green”

CATANIA 15 DICEMBRE 2017 Palazzo dei Chierici – Auditorium Libero Grassi Piazza Duomo

Riflettere, dialogare e visualizzare la città del futuro, competitiva e capace di innovarsi, in una imprescindibile relazione spazio-tempo, nel rispetto dei criteri green di una strategia flessibile, autentica rivoluzione culturale. L’obiettivo del Convegno è quello affrontare i temi relativi al verde urbano, inserito nel contesto più ampio dei “valori paesaggistici” da tutelare e valorizzare, svolgendo questo fondamentali funzioni ecologiche ed ambientali oltre che’ urbanistiche e sociali, e rivestendo un ruolo di miglioramento della qualità urbana complessiva. La Convenzione Europea del Paesaggio, approvata a seguito della Legge n. 14 del 9.01.2006, in base all’art. 5, riconosce il paesaggio in quanto componente essenziale del contesto di vita della popolazione, espressione della diversità del loro comune patrimonio culturale e fondamento delle loro identità. La Convenzione impegna ad integrare il paesaggio nelle politiche urbanistiche, culturali, ambientali ed agricole, nonché sociali ed economiche.

Catania green ha come obiettivo la promozione della filosofia green city nell’ambito dei processi pianificatori ed attuativi delle trasformazioni urbane attraverso il dialogo ed il confronto tra esperti del settore, pianificatori e progettisti, sviluppatori, decision-maker.

Il progetto di Paesaggio – considerato approccio progettuale – diventa strumento della trasformazione ambientale, strategia multifocale del progetto contemporaneo e riveste un ruolo operativo fondamentale che affronta in maniera complementare, dinamica ed evolutiva gli spazi edificati, gli spazi aperti e gli spazi di relazione sociale.

Il progetto dello spazio aperto diviene occasione per realizzare nuovi paesaggi attraverso principi d’intervento nei quali acquista un ruolo centrale e vitale l’idea del verde quale ambito di sperimentazione di modelli di spazio pubblico, in cui anche la qualità estetica costituisce uno degli assi portanti congiuntamente ad una programmazione sostenibile della gestione delle aree verdi e dei paesaggi urbani che identifica il ruolo della vegetazione nella città come centrale, elemento di incontro fra atmosfera, acqua, terreno e attività umane.
Perseguire la bellezza dei luoghi fa parte della responsabilità teorica ed operativa del progettista che li crea, così come della società che lo interpella. In particolare, recuperata nella sua pienezza di significati la corrispondenza ontologica con il giardino, luogo estetico per eccellenza, il parco contemporaneo, spazio pubblico bello e utile, si candida a diventare l’ambito privilegiato delle relazioni umane ed al contempo della coltivazione/cura del rapporto uomo/natura e uomo/ambiente, che “è sempre un rapporto estetico, e non è mai un rapporto solamente estetico”.(Rosario Assunto, Il paesaggio e l’estetica, Napoli, 1973.)

PROGRAMMA

Introduce e modera: A.L.
Ore 9, 00
Saluti

Interventi

Saluti istituzionali (Università, soprintendenza, Ordini professionali)

Ore 9,30

La gestione sostenibile del verde urbano

GESTIONE SOSTENIBILE DEGLI SPAZI APERTI IN CITTÀ

Rosario Rosano Associazione Italiana direttori tecnici pubblici giardini Delegato regionale

Alberature urbane come infrastrutture verdi: la necessità della pianificazione del rinnovo e di una gestione sostenibile in una visione di lungo periodo

Nature based solution per il richio idraulico urbano

Coffe break
Francesco Ferrini Università degli Studi di Firenze – DISPAA

Professore Ordinario presso il Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente – Università di Firenze. Da oltre 20 anni conduce un’intensa attività di ricerca e sperimentazione che gli ha consentito il raggiungimento di positivi risultati nei settori dell’arboricoltura urbana e del vivaismo ornamentale, pubblicati in oltre 210 lavori su riviste nazionali e internazionali di carattere scientifico, tecnico e divulgativo, e presentati in oltre 100 convegni italiani ed esteri. È presidente del Consorzio per il Monitoraggio del Bilancio del Carbonio (Carbal). È direttore editoriale della rivista scientifica “Advances in Horticultural Sciences”. È attualmente Presidente del corso di Studi in Scienze Vivaistiche, Ambiente e Gestione del Verde. È membro del Board of Directors della International Society of Arboriculture

Gianluigi Pirrera AIPIN (Associazione Italiana per l’Ingegneria Naturalistica) V.Presidente Nazionale.

Gianluigi Pirrera, ingegnere Idraulico e Sanitario-Ambientale, socio esperto docente AIPIN (Associazione Italiana per l’Ingegneria Naturalistica) di cui è V.Presidente Nazionale. Lavora dal 1983 con approccio olistico nei settori del restauro ambientale, dell’ingegneria naturalistica, idraulico e del paesaggio. E’ attualmente impegnato in ricerche sul verde tecnico, sulle specie mediterranee per la bonifica e rinaturazione delle discariche, il verde pensile e le barriere vegetative.

Ore 11,30

La città verde

PROGETTI DI PAESAGGIO PER LA QUALITÀ URBANA

Enzo Bianco Sindaco della città di Catania

Il paesaggio: strategia di sviluppo urbano

Quale strategia per la Città di Catania30

Dialogo aperto
Henri Bava Agence Ter – Parigi E’ botanico e architetto del paesaggio della scuola nazionale di architettura del paesaggio di Versailles (ENSP). Nel 1986 fonda con Michel Hoessler and Olivier Philippe lo studio di architettura del paesaggio Agence Ter, che oggi ha sede a Parigi, Karlsruhe e Guyana Francese. Tra i premi: nel 1991 il Trophée national du paysage del Ministero dei trasporti francese, nel 1994 il Prix du paysage della regione Languedoc-Rousillon e nel 2003 il premio di architettura dell’Akademie der Künste di Berlino. Tra i progetti: l’esposizione Aqua Magica a Bad Oeynhausen and Löhne (2000), il parco Cormailles a Ivry (2000) e il Floating Garden a Londra. Nel 2001 ha vinto il primo premio del concorso per il recupero del Parco Cristina Enea a san Sebastián. Dal 1987 al 1998 è professore di architettura del paesaggio presso la ENSP di Versailles e dal 1998 presso l’Università di Karlsruhe. Tra le pubblicazioni, Wasser, Schichten, Horizon (Water, layers, horizons) che presenta il lavoro di Agence Ter, incentrato sul tema dell’acqua.

Rosario D’Agata ( assessore ambiente) Salvo Di Salvo (assessore urbanistica) Biagio Bisignani Lara Riguccio

TAVOLA ROTONDA Brevi interventi_proposte partecipanti intrvengono componenti della Consulta Comunale per il Verde urbano (CCV).

Durante l’evento saranno esposti lavori progetti sul tema Rain Garden degli studenti del corso di Laurea Magistrale i “Salvaguardia del territorio, dell’ambiente e del paesaggio.” Laboratorio di progettazione e riqualificazione del paesaggio. Dipartimento Di3A – Università degli Studi di Catania –

Si ringrazia per i Patrocini concessi:

Dipartimento Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3A) – Università degli Studi di Catania Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Catania Ordine degli Architetti della Provincia di Catania Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania AIAPP Associazione Italiana Architettura del Paesaggio Associazione Italiana Direttori e Tecnici dei Pubblici Giardini SIA Società Italiana di Arboricoltura (S.I.A.)-Onlus L.I.P.U. Lega Italiana Protezione Uccelli Italia Nostra – Catania Legambiente – Catania

Si ringraziano gli sponsor:

G.E.A. cura due verde Benito Urban Fonderie Viterbesi Prato Verde Tutor International

Visite: 647

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI