Casteldaccia, servitori dello stato in pensione per un giorno servitori di anziani indigenti

19 MARZO: SERVITORI DELLO STATO IN PENSIONE CON LA DIVISA E RAPPRESENTANTI DELLE ISTITUZIONI LOCALI PER UN GIORNO SERVITORI DEGLI ANZIANI INDIGENTI
DOMENICA 200 OSPITI ATTORNO ALLA MENSA DELLA SOLIDARIETA’
ANCHE POLITICI SERVIRANNO A TAVOLA

Casteldaccia, 17 marzo 2017 – Servitori dello Stato in pensione con la divisa, rappresentanti delle istituzioni locali e politici per un giorno servitori degli anziani indigenti. E’ lo spirito con cui anche quest’anno il missionario laico Pino Lo Giudice, fondatore dell’associazione “Gruppo di preghiera Maria Immacolata” di Casteldaccia, organizza il ricco pranzo della Festa di San Giuseppe che coinvolgerà 200 persone.
Domenica prossima, 19 marzo, alle ore 12, presso la Cittadella dell’Immacolata in contrada Dagale Cavallaro a Casteldaccia, la ricca Mensa della solidarietà offerta da tanti benefattori e preparata dai volontari del Gruppo vedrà seduti insieme a tavola i pensionati in divisa delle sezioni di Palermo e Bagheria dell’Associazione nazionale Finanzieri d’Italia (presidenti rispettivamente Umberto Rocco e Nicola Serino), della sezione di Palermo dell’Associazione nazionale Cavalieri al merito della Repubblica italiana (presidente Matteo Neri), dell’Associazione Polizia penitenziaria di Palermo-Termini (presidente Rosario Clemenza) e dell’Associazione nazionale Polizia di Stato di Palermo (presidente Giovanni Calabrese), con le loro famiglie, e gli anziani indigenti ospiti del Centro Padre Nostro di Brancaccio e Falsomiele e di altre associazioni dei rioni degradati di Palermo, accompagnati a Casteldaccia da un pullman della Guardia di Finanza e dai pullmini dell’associazione.
Serviranno ai tavoli, assieme ai volontari, Maurizio Lo Galbo, vicepresidente del Consiglio comunale di Bagheria, presidente dei Giovani di Anci Sicilia e componente della commissione Sicurezza e legalità dell’Anci nazionale; Eugenio Di Liberto, presidente dell’associazione “La città che vorrei” di Bagheria; Giuseppe Puleo, dirigente Siulp e capo del gruppo bagherese dell’Associazione nazionale Polizia di Stato; Aldo Melilli, presidente dell’associazione di Protezione civile “Le ali”. Sono stati invitati i sindaci di Bagheria, Patrizio Cinque, e di Casteldaccia, Fabio Spatafora.
La festa sarà aperta dalla Santa Messa concelebrata dal Vicario episcopale mons. Raffaele Mangano e dal gesuita p. Vincenzo Lo Conte. Seguiranno la benedizione dei Pani di San Giuseppe e il pranzo.
Soddisfatto Pino Lo Giudice: “Da piccolo, ridotto in schiavitù, ho mangiato negli immondezzai o rubando gli avanzi ai cani. Fino a quando avrò vita la mia gioia più grande sarà sempre quella di offrire una ricca mensa, una preghiera e un sorriso a quanti non hanno di che sfamarsi. Ringrazio la Provvidenza Divina, la generosità dei benefattori e dei volontari che rendono possibile tutto ciò e la crescente sensibilità mostrata dai pensionati delle forze dell’ordine e dai rappresentanti delle istituzioni locali che di buon grado hanno accettato di partecipare alla Festa con fraterno spirito di servizio”.

Visite: 150

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI