Canoa Maratona, Bronzo Mondiale per Stefania Cicali e Anna Alberti

Ultima giornata di gare oggiAggiungi un appuntamento per oggi a Gyor per i maratoneti azzurri impegnati nei campionati del mondo. Dopo l’argento nel K1 Under 23 di Susanna Cicali, l’Italia chiude la rassegna iridata con il bronzo di Stefania Cicali e Anna Alberti nel K2 senior femminile.

Tornano sul podio iridato le specialiste della lunga distanza Stefania Cicali (Fiamme Azzurre) e Anna Alberti (CC Aniene). Le azzurre, dopo aver affrontato una gara lineare, concludono i 26,1 km in 1:52:09.385 a un minuto e 25 secondi di distacco dall’equipaggio magiaro delle leader di casa Alexandra Bara e Renáta Csay. Seconde le ragazze ceche Lenka Hrochová e Anna Koziskova che staccano le italiane di poco meno trenta secondi.

“Abbiamo affrontato una partenza molto difficile, ma dopo il primo giro di boa, passo dopo passo, siamo riuscite a conquistare la terza posizione” – commenta Stefania Cicali a caldo – “Ieri durante l’allenamento mi sono fatta male ad un piede, – prosegue Anna Alberti – quindi è stato ancor più difficile entrare in barca e fare bene in gara. Ma nonostante tutto siamo riuscite ad ottenere una bella medaglia.”

Nel K2 senior maschile Filippo Vincenzi e Alessandro Bonacina chiudono in 2:00:52.477 piazzandosi in undicesima posizione nella prova vinta dagli ungheresi Adrián Boros e László Solti. Argento alle due leggende sudafricane Hank Mc Gregor e Jasper Mocke, bronzo agli spagnoli Álvaro Fernández e Walter Bouzán. Nella tessa gara, diciassettesimo posto, invece, per la seconda coppia di azzurri formata da Francesco Bazzani e Andrea Fattalini.

Nei 22,2 m del K2 junior maschile il migliore dei K2 azzurri è quello di Stefano Angrisani e Alberto Dal Bianco che chiude in sedicesima posizione a 1:34:35.109 con un ritardo di 8 minuti e 11 secondi dalla medaglia d’oro vinta dall’equipaggio ungherese di Keán Mayer e Erik Petró. Ungheria che con l’argento del secondo equipaggio guadagna un’ulteriore medaglia d’argento, dimostrandosi leader di specialità. Bronzo alla Gran Bretagna, mentre il secondo equipaggio tricolore di Riccardi e Cavessago non termina la gara.

CANOA SLALOM: IVALDI SHOW A PAPIGNO; VINCONO ZENO E IVALDI, AI TRICOLORI UNDER 23 BENE ANCHE SABATTINI, SIGNORI E IL C2 BEDA/MALOSSI

Si chiude a Papigno, tra le acque del fiume Nera, il weekend dedicato ai campionati italiani ragazzi, under 23 e master di canoa slalom, ultimo appuntamento per gli specialisti tra le paline prima che i riflettori di tutto il mondo vadano ad illuminare il canale di Lee Valley sul quale, nel prossimo weekend, andranno in scena i mondiali assoluti con qualificazione olimpica per Rio de Janeiro 2016 in palio.

Nel fine settimana appena concluso non sono mancati comunque i colpi di scena in un evento che, nella categoria degli under 23, ha incoronato neocampioni italiani i fratelli Zeno e Raffaello Ivaldi rispettivamente nel K1 e nel C1, Lisa Signori nel C1 donne, Marcello Beda e Luca Malossi nel C2 e Chiara Sabattini nel K1.

Gara combattuta quella del K1 under 23 maschile con il portacolori del CC Verona Zeno Ivaldi che ha saputo sfruttare al meglio le proprie doti e la non perfetta finale di Marcello Beda, portacolori del CC Bologna che bene aveva impressionato a luglio ai tricolori assoluti di Valstagna chiusi con l’argento. In quell’occasione proprio Ivaldi era rimasto ai piedi del podio; a meno di due mesi di distanza ecco il pronto riscatto del canoista scaligero capace di vincere in 1.41.10 con un vantaggio di 50 centesimi su Marco Vianello e di 2.35 su Nicola Fiorese. Ai piedi del podio, stavolta, rimane Marcello Beda, che incappa in penalità decisive.

La festa a casa Ivaldi si completa con la vittoria nel C1 di Raffaello, autore di una gara nella quale il veronese ha corso pochi rischi. Assenti in quanto convocati con i senior per il mondiale di Londra Roberto Colazingari e Paolo Ceccon, i più temibili avversari del ciunista, Ivaldi ha fatto correre bene la propria canoa vincendo in 1.51.76 e con un ampio margine davanti a Gabriele Ciulla e a Luca Malossi.

Altrettanto indiscutibile è stata la vittoria di Chiara Sabattini, portacolori delle Fiamme Azzurre, nel K1 under 23. Il suo 1.55.81 è il tempo che vale l’oro tricolore davanti a  Francesca Muscarà e a Lisa Signori; proprio quest’ultima, in forza al CCKValstagna, si riscatta sulla Sabattini precedendola nella gara del C1 under 23, vinta dalla pagaiatrice valligiana in 2.14.82, con un vantaggio di 4.11 sulla diretta rivale con il bronzo che è andato invece a Francesca Muscarà.

Parziale rivincita anche quella ottenuta da Marcello Beda nel C2. Sfumato il podio nel K1, il talentuoso portacolori del CC Bologna mette tutti in fila, assieme al compagno di squadra Luca Malossi, nel C2. Una finale da brivido decisa da appena 16 centesimi a favore dei bolognesi che precedono di un soffio i ferraresi Simone Finco e Luca Carlini. Più staccati Davide Monguzzi e Grigore Popescu che mettono al collo il bronzo mentre non riesce il “tris di famiglia” per Raffaello e Zeno Ivaldi che decidono di abbandonare le loro frecce monoposto per salire sul C2, chiudendo però al quarto posto.

Nelle prove a squadre under 23è il CC Ferrara ad imporsi nel C1 con Soldati, Finco e Solimani davanti a LNI Quinto e CC Bologna; al CCKValstagna l’oro nel K1 con Signori, Alducci e Appodia mentre al maschile vince il CC Bologna di Monguzzi, Malossi e Beda davanti a CCKValstagna e CC Ferrara.

Titoli italiani assegnati oggiAggiungi un appuntamento per oggi anche nelle categorie ragazzi e master. Tra i giovani vittorie per Flavio Micozzi (CC Subiaco) nel C1 con Matteo de Franco e Nicola Mengoli ad inseguire; Anastasia Bettuzzi vince invece nel C1 ragazze davanti a Laura Appodia e Beatrice Alducci con Tommaso Fasoli/Davide Ghisetti che mettono invece le mani sul titolo tricolore nel C2 davanti a Borgiani/Lenzi e a Barricelli/Miolo. Bettuzzi che si ripete anche nel K1 ragazze davanti a Giacomello e Alducci mentre al maschile è nuovamente Tommaso Fasoli, dopo l’oro nel C2, a vincere anche nel K1 davanti a David Mandia e Davide Ghisetti. Nelle prove a squadre vincono il CC Bologna di Borgiani, Mengoli, Partemi nel K1 mentre nel C1 ad imporsi è la LNI Quinto.

Neocampioni italiani tra i master sono invece Nicola Gesualdi, Paolo Borghi, Gianni Campana, Henry Zilio e Mario Nigrotti nel C1 maschile, Puerari/Romano e Zilio/Campana nel C2, Francesco Arenare, ancora Paolo Borghi, Michele Vianello, Dario Romano, Sergio Mezza, Giulio Treccani e Georg Hager nel K1 uomini, Sandra Iemma e Simonetta Gentilini nel K1 donne; titoli a squadre nel K1 per il CC Le Marmore di Pierini, Mezza e Franci, per il CC Brescia di Romano, Puerari, Treccani e per il CC Ivrea di Guida, D’Angelo e Di Stazio.

 

Visite: 454

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI