Canoa A MANTOVA LE SELEZIONI AZZURRE DELLA CANOA VELOCITA’ E IL CAMPIONATO ITALIANO FONDO

A MANTOVA LE SELEZIONI AZZURRE DELLA CANOA VELOCITA’ E IL CAMPIONATO ITALIANO FONDO

Il calendario dell’acqua piatta entra nel vivo questo fine settimana, a Mantova, con due importanti appuntamenti: la selezione azzurra della velocità sul Lago Inferiore in programma tra venerdì 6 e sabato 7 presso la sede della LNI Mantova, ed il Campionato Italiano di Fondo nel bacino del Lago Superiore, domenica 8, ospiti della Canottieri Mincio. “Il Campionato italiano di Fondo è una delle prime gare di rilievo che aprono la stagione, calendarizzata insieme alle selezioni azzurre che si terranno sempre a Mantova, ma a Sparafucile. Ringrazio la Canottieri Mincio che ha reso disponibile la sua struttura e la sua sede, che ritorna così a fare da palcoscenico ad un campionato italiano. La Federazione con queste due manifestazioni valorizza Mantova che sarà Città Europea dello Sport nel 2019, ma non vogliamo fermarci qui e insieme alle autorità cittadine cerchiamo di costruire un progetto sinergico, che abbia un respiro internazionale”, il commento del Presidente Luciano Buonfiglio, a margine della Conferenza Stampa di presentazione odierna, alla quale era presente anche Massimo Rima in rappresentanza del Comune di Mantova, il Presidente della Canottieri Mincio Massimo Dal Forno, il delegato CONI provinciale Giuseppe Faugiana, ed il Consigliere con delega allo sport della Provincia di Mantova Francesco Ferrari.

GARE DI SELEZIONE: ULTIMO ATTO PER DEFINIRE LA ROSA AZZURRA DA SCHIERARE IN COPPA DEL MONDO
Dopo quattro mesi di raduni invernali ed allenamenti societari, Mantova rappresenterà il banco di prova per definire i nomi dei canoisti della velocità che prenderanno parte alla prova di Coppa del Mondo di Duisburg, il prossimo 25-27 maggio. Nomi importanti per l’appuntamento decisivo in barca singola che porterà, sabato sera, alla formazione della squadra e degli equipaggi che parteciperanno agli appuntamenti internazionali di questo 2018.
Tra i millemetristi del K1 spazio ai nomi a cinque cerchi con Giulio Dressino e Nicola Ripamonti, con un occhio alle nuove promesse come Samuele Burgo, Tommaso Freschi e Luca Beccaro. Sfida aperta sui 350m, distanza scelta dalla direzione tecnica per valutare meglio le composizioni di barche multiple. Con l’inserimento dei 500m nel programma olimpico di Tokyo 2020, tanti sono gli atleti che proveranno a cimentarsi su questa distanza: tra i nomi da osservare con particolare attenzione Alessando Gnecchi, Matteo Torneo, Alberto Ricchetti e Mauro Crenna. Partita aperta sui 200m, distanza affascinante e spettacolare con il ritorno del “pirata” Manfredi Rizza, ma anche con Michele Bertolini alla guida dei giovani talenti Spotti, Di Liberto, Bernocchi e Bolzonella pronti a misurarsi in massima categoria. Nella canadese Carlo Tacchini proverà a confermarsi sulla distanza olimpica dei 1000m, guardandosi le spalle, tra gli altri, da Luca Incollingo, Daniele Santini e Nicolae Craciun, quest’ultimo rientrato dopo un periodo riabilitativo post-intervento al ginocchio. Battaglia agguerrita anche tra le donne dove a contendersi i sei posti disponibili in maglia azzurra saranno tra tutte Sofia Campana, Susanna Cicali, Francesca Genzo, Cristina Petracca, Irene Burgo, con il folto gruppo di under 23 in lizza per entrare in massima squadra: Capodimonte, Marigo, Gennaro, Celestino, Scartezzini.

IL PUNTO DEL DT GUGLIELMO GUERRINI DOPO I RADUNI INVERNALI
“Siamo partiti lo scorso anno con un progetto a lungo termine perché abbiamo ritenuto opportuno lavorare sul concetto “gruppo” per far comprendere ai ragazzi il significato di appartenere ad una squadra”, ha commentato Guglielmo Guerrini. “Ad oggi abbiamo visto netti miglioramenti, i settori si stimolano tra di loro con un conseguente miglioramento di prestazione; l’interazione di allenamenti porta un miglioramento della professionalità che a sua volta alza il livello tecnico. Il lavoro – ha aggiunto il direttore tecnico – è strutturato sul creare settori di lungo respiro, pensando non solo a Tokyo 2020 ma anche a Parigi 2024, quindi proiettando il lavoro su due quadrienni. In questa stagione, tra Sabaudia e Mantova, abbiamo optato per situazioni stabilizzate, inglobando attivamente uno staff medico e fisioterapico per seguire a 360° la squadra, lavorando globalmente sull’atleta. Il 2018 è un anno che servirà quindi a definire una serie di situazioni per il 2019 – ha concluso Guerrini – auspico di avere idee molto chiare e già da ottobre prossimo delineare il macro gruppo che affronterà poi il percorso verso le qualifiche olimpiche. A Mantova inizieremo a diversificare gli allenamenti e a valutare le varie barche da varare per mondiali ed europei.”

CAMPIONATO ITALIANO: SUI 5000 mt BATTAGLIE SOCIETARIE A CACCIA DEL TITOLO
Per portare a casa il titolo di campione italiano di specialità sarà necessario trovare il giusto equilibrio tra la resistenza della lunga distanza ed una buona gestione di gara. A selezioni chiuse, il Lago Superiore sarà preso d’assalto dai 875 atleti e 557 equipaggi, in rappresentanza di 106 società. In acqua anche il settore della paracanoa con la caccia al titolo tricolore nelle distanze dei 2000m, 3000m e 5000m a seconda della categoria di appartenenza. In gara tutti i big, in rappresentanza delle maggiori società italiane

RISULTATI E AGGIORNAMENTI ON LINE:

Da venerdì a domenica le gare si potranno seguire in diretta grazie al servizio di live results al link www.federcanoa.it/risultati-on-line-1.html. Il fine settimana sarà coperto attraverso costanti aggiornamenti sul sito federale www.federcanoa.it e sui social www.facebook.com/federcanoa con foto e video; su www.instagram.com/federcanoa spazio alle live stories.

Visite: 122

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI