CAMERATA POLIFONICA SICILIANA Ortigia Classica 2018 – dal 13 al 29 luglio ORTIGIA CLASSICA INTERNATIONAL MUSIC FESTIVAL

CAMERATA POLIFONICA SICILIANA
Ortigia Classica 2018 – dal 13 al 29 luglio
ORTIGIA CLASSICA
INTERNATIONAL MUSIC FESTIVAL
Giovani e talentuosi musicisti sono i protagonisti dell’ultimo appuntamento del festival organizzato
dalla Camerata Polifonica Siciliana
che ha riscosso ottimi consensi di pubblico e critica
La prima edizione del festival si conclude con il concerto dell’Ortigia Festival Orchestra diretta dal M° Manfred Croci che vedrà sul palco anche quattro
pluripremiati violinisti, allievi del virtuoso Sergey Girshenko

Siracusa (Ortigia), Cortile Arcivescovado piazza Duomo, domenica 29 luglio h 21
Ingresso: posto unico € 20, studenti fino a 25 anni € 15
www.ortigiaclassica.com

Si concludono domenica 29 luglio gli appuntamenti di Ortigia Classica. International Music Festival, il festival organizzato dalla Camerata Polifonica Siciliana diretta da Giovanni Ferrauto da un’idea del violista floridiano Gaetano Adorno, per completare la già variegata offerta culturale estiva della città aretusea in cui, ormai da alcuni anni, mancava una rassegna estiva dedicata agli amanti della musica classica.
Grazie al festival, che chiude con un ottimo successo di pubblico e critica, il cuore del centro storico della città ha ospitato in poco più di dieci giorni concerti di levatura internazionale con artisti blasonati e giovani interpreti.
E sono proprio i giovani interpreti a concludere la prima edizione del festival: domenica 29 luglio alle ore 21 il Cortile dell’Arcivescovado di Siracusa (piazza Duomo, 5) ospiterà il concerto “Virtuoso Apotheosis” dell’Ortigia Festival Orchestra diretta dal M° Manfred Croci, violinista e direttore d’orchestra romano che fa parte della stretta cerchia di assistenti di Sergej Ghirshenko, il virtuoso di fama mondiale, leader delle più famose orchestre russe.
Al concerto, che celebra il Barocco, parteciperanno quattro virtuosi studenti del violinista russo Sergey Girshenko, che venerdì scorso (27 luglio) si è esibito proprio sul palco di Ortigia Classica. Si tratta dei già pluripremiati giovani violinisti Yulia Zharkova, Stepan Starikov, Arsen Ivle e Dmitry Sidorov, che lo stesso Girshenko ha definito «Musicisti molto talentuosi. Hanno differenti caratteri e un differente approccio alla musica – ha detto il prestigioso violinista – ma il loro livello è molto alto e competitivo».
Il programma della serata prevede l’esecuzione del Concerto in Do minore BWV 1060 per violino ed oboe di Johann Sebastian Bach che coniuga tutti quegli elementi che hanno contribuito alla consacrazione del “concerto barocco” il cui elemento fondante è il dialogo, l’alternanza fra i gruppi sonori e una compenetrazione espressiva delle singole articolazioni strumentali.

Arsen Ivlev, violino
E’ nato a Mosca nel 2000. Ha iniziato a suonare il violino all’età di 6 anni. Ha completato gli studi presso la scuola musicale intitolata a F. Chopin sotto la guida di S. A. Akhnazaryan. Oggi Arsen è uno studente dell’Academic Music College al Conservatorio di Mosca sotto la guida del Maestro S. Girshenko.Arsen ha partecipato, con ragguardevoli risultati, a differenti concorsi musicali: The Magic Bow” (Mosca, 2012, I premio); “Musical spring in Yakobi’s house” (Mosca, 2013, II premio); Festival musicale “Merzlyakovka invites friends” (Mosca, 2012, IV premio).

Yulia Zharkova, violino
Nata a Vologda nel 1997. Nel 2003, all’età di sei anni, ha cominciato gli studi di violino presso una scuola speciale per bambini. Nel 2007 è entrata alla Central Music School diplomandosi nel 2015. Successivamente è stata ammessa al Conservatorio di Stato di Mosca. P.I. Tchaikovsky nella classe del professor S. Girshenko. Yulia è vincitrice di concorsi internazionali e nel 2014 è vincitrice del I premio all’International Music Competition-Festival “Night in Madrid” , Spagna. Julia è membro della International Charitable Foundation Vladimir Spivakov.Ha partecipato a tournée in diverse città italiane e russe, esibendosi in varie sale, quali Rachmaninovsky e Maly Halls del Conservatorio di Mosca.

Dmitry Sidorov, violino
Nato a Ivanovo nel 1991. Ha iniziato a studiare il violino all’età di cinque anni sotto la direzione della ben nota Maestra Valentina Novikova. Dmitry si è diplomato nel 2010 presso l’Academic Music College al Conservatorio di Mosca con Alvia Vandisheva. Ha partecipato a concorsi internazionali e festival in Italia, Inghilterra e Russia. Nel 2010 Dmitry è diventato studente del maestro Sergey Girshenko e ha avuto l’opportunità di eseguire molti capolavori della letteratura violinistica: i concerti per violino di Beethoven, Paganini,Tchaikovskiy, Sibelius, Elgar. Ha suonato nella Moscow Chamber Orchestra, successivamente è divenuto membro della Tchaikovsky Symphony Orchestra – una delle più famose compagini musicali in Russia e sotto la direzione di Vladimir Fedoseev esibendosi in teatri prestigiosi quali: Musicverein, Concertgebouw, Tonhalle, Suntory Hall. Nel 2015 Dmitry si è diplomato al Conservatorio di Mosca, specializzandosi sotto la guida del maestro Sergey Girshenko, del quale è divenuto assistente.

Stepan Starikov, violino
Nato a Tatarstan nel 1992. Vvincitore di numerosi concorsi internazionali tra i quali ricordiamo Primo premio al VI International Young Musicians competition 2009 (Mosca); Primo premio al Primo concorso internazionale di violino Mario Fillioley 2011 (Italia); Andrea Postacchini 2012 (Italia);Terzo premio all’Auer International Violin competition 2014 (San Pietroburgo); Semifinalista al Tchaikovsky Musical Competition 2015 (Mosca); Diploma al V International Jascha Heifetz competition; Terzo premio al VI Henri Marteau International Violinist competition 2017. Dal 2017 Stepan collabora attivamente con la St. Petersburg House of Music con la quale ha suonato in Ungheria, Slovacchia e presso la St. Petersburg Capella. Nel 2010 ha vinto un premio per giovani artisti conferito dal Ministero della Scienza e della Pubblica Istruzione russo e si esibisce nell’ambito del programma russo “Stars of the XXI century” in tutto il paese. Ha suonato in Giappone, Italia, Germania, Stati Uniti e Cipro. Si è esibito in tutte le principali sedi e sale concertistiche a Mosca, tra cui il Grand Hall del Conservatorio di Stato di Mosca, la Moscow House of Music.

Carlo Cesaraccio, oboe
Ha iniziato gli studi di oboe all’età di 9 anni, nell’aprile 2015, sotto la guida del padre. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali risultando sempre vincitore del primo premio. Come vincitore della “Selezione dei giovani concertisti all’Accademia di musica Praeneste” è stato invitato a suonare in recital come “enfant prodige”. Ha frequentato come allievo attivo le masterclasses con Paolo Grazia, Roy Carter, Rossana Calvi, Jurij Likin e Thomas Indermuhle. Inoltre è stato selezionato per partecipare alle masterclass di Sachrang, in Germania, dal M° Hansjorg Schellenberger, che è stato per lungo tempo primo Oboe dei Philarmoniker di Berlino, e, alla master class annuale tenuta a Salsomaggiore Termedal M° Christoph Hartmann, attualmente oboe solista della stessa prestigiosa orchestra. Ha già suonato come solista con varie orchestre e in duo con pianoforte, in diverse città italiane e ha esordito all’estero, in Montenegro, durante il prestigioso “Dani Muzike Festival”, nelle città di Herceg Novi e Kotor. Dal 2016 studia pianoforte al Conservatorio di Musica di Sassari sotto la guida del M° Francesco Mirabella.

Manfred Croci, direttore
Nato a Roma nel 1972, è cresciuto in una famiglia di musicisti, tra i quali alcuni direttori d’orchestra illustri come Giuseppe Morelli (prozio materno), Piero Gamba (prozio paterno), Cesare Croci (padre). Da quest’ultimo, che si forma alla scuola di Igor Markevitch, fu avviato alla direzione d’orchestra nell’ambito di corsi internazionali a Roma. Ha frequentato anche le masterclasses di Lior Shambadal e Michail Jurowsky e attualmente si perfeziona alla scuola di Ilja Musin con Ennio Nicotra. Come direttore si è già esibito più volte con l’Orchestra Sinfonica di Roma, l’Orchestra Sinfonica Italiana, RomEnsemble e i Solisti di Nizhny Novgorod. Si è diplomato in violino presso il Cons. Santa Cecilia di Roma sotto la guida di A. Fiorentini, in musica d’insieme presso l’Acc. di Santa Cecilia con F. Ayo ed ha conseguito la laurea di concertista presso la Hochschule fur Musik di Wurzburg in Germania. Si è inoltre perfezionato con: S. Ghirshenko, A. Vinnitsky, V. Tretjakov. Come solista si è esibito con: Roma3orchestra, Camerata Wurzburg e Orchestra Filarmonica Salernitana, come camerista con il quartetto Rimsky, il Sestetto di Roma e il Polimnia Ensemble in diverse città europee. Suona in duo con P. Egorov. Ha partecipato a Festivals internazionali. È stato violinista di Spalla presso l’Orchestra Sinfonica di Roma. Ha collaborato per sei anni con l’orchestra dell’Acc. di Santa Cecilia, con l’Opera di Roma, con l’orchestra Sinfonica Abruzzese, Roma3orchestra, Camerata Wurzburg ecc. È direttore artistico dell’orchestra RomEnsemble e del Festival International Zagarolo Music Campus. Per S. Ghirshenko ha lavorato come assistente nei corsi di violino a Roma, ha svolto seminari di violino e lab. orchestrale presso l’Università Roma3. Ha inciso e curato un’edizione per le musiche di G. Sgambati per violino e pianoforte.

PROGRAMMA
Virtuoso Apotheosis

Ortigia Festival Orchestra
Direttore Manfred Croci
Yulia Zharkova violino, Stepan Starikov violino, Arsen Ivlev violino, Dmitry Sidorov violino, Carlo Cesaraccio oboe

Musiche Johann Sebastian Bach
Concerto in Do minore BWV 1060 per violino ed oboe

ORTIGIA CLASSICA 2018
Informazioni e prenotazioni tel. 3920889640; tel. 09311791103
Cortile Arcivescovado, piazza Duomo n. 5 – Ortigia, Siracusa
Biglietti: posto unico € 20, studenti fino a 25 anni € 15
Biglietteria: Infopoint SOS piazza Minerva – Ortigia, Siracusa

Visite: 251

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI